HOME - Normative
 
 
10 Marzo 2014

Assistente cementa un ponte, per la Cassazione è legittimo sospendere il dentista


Durante una visita ispettiva in uno studio odontoiatrico del milanese era stata colta sul fatto una assistente alla poltrona mentre ricermentava un ponte inferiore e toglieva un punto di sutura di una estrazione avvenuta qualche giorno prima.

Il medico si era giustificato sostenendo "che si sarebbe trattato di un singolo episodio, commesso da un soggetto che, forse pressato dal paziente, aveva esorbitato dalle proprie mansioni senza averne ricevuto autorizzazione da lui e quindi in modo imprevedibile".

L'Ordine di Milano, dove il titolare dello studio in cui si è svolto il fatto è iscritto, nel giugno 2011 l'aveva sospeso per tre mesi, sanzione confermata anche dalla CCEPS per aver tenuto "un comportamento negligente, consistito nella omissione di ogni cautela idonea ad evitare che prestazioni a lui riservate fossero svolte da suoi collaboratori, a ciò non abilitati".
Decisione impugnata dall'iscritto che si era rivolto alla Cassazione ritenendo che "la condotta della collaboratrice non sarebbe stata ricollegabile ad alcuna ipotesi di dolo o colpa grave del sanitario, attesa la sua eccezionalità".

Giudicando il comportamento dell'odontoiatra colposo la Cassazione non accoglie il ricorso dell'odontoiatra sottolineando nella sentenza che "sarebbe stato onere dell'odontoiatra di cui si tratta porre in essere quegli accorgimenti che la sua non continua presenza presso lo studio rendeva necessari per garantire che il personale operante presso la struttura non perpetrasse condotte abusive. In tale quadro, tra le prime misure da assumere vi era proprio quella di impedire interventi abusivi sui pazienti in assenza del sanitario".

Articoli correlati

I militari del Nas di Napoli, hanno segnalato alle competenti autorità un odontoiatra di 72 anni per aver detenuto farmaci scaduti nel proprio studio, ed un 61enne per aver esercitato abusivamente...


Il NAS di Bologna ha scoperto uno studio nella provincia di Forlì-Cesena in cui tre assistenti alla poltrona eseguivano trattamenti di cura di patologie del cavo orale con la totale complicità dei...


Essendo una pratica illegale e svolta non certo alla “luce del sole”, è difficile sapere con esattezza quanti sono i finti dentisti ed i prestanome che operano illegalmente sul territorio...


Blitz del NAS di Parma in uno studio odontoiatrico a Reggio Emilia che ha portato alla denuncia di due diplomati odontotecnici unitamente ad un assistente alla poltrona scoperti ad esercitare...


Certamente la prevenzione e repressione del fenomeno dell’abusivismo odontoiatrico è una delle attività che il NAS compie quotidianamente sul territorio italiano, attività inserita in quella...


Altri Articoli

Si chiama “Costituente delle Idee” il progetto presentato dal PD che lo definisce “uno strumento per chiamare a raccolta una parte del Paese che vuole combattere”. “Dovrà essere una...


Dopo aver raccolto più di 400 reclami dai propri iscritti, di cui quasi 200 arrivati nel primo semestre 2019, AltroConsumo ha deciso di rivolgersi all’Autorità Garante della Concorrenza e Mercato...


“Bene la flat tax delle famiglie, ma non lasciamo a metà il lavoro fin qui fatto su professionisti e partite Iva. Bisogna infatti allargare il regime agevolato anche agli studi professionali,...


La FNOMCeO prende atto della delibera dell’AGCM sulle quote societarie delle StP ma ritiene che l’interpretazione letterale della norma di cui all'art. 10, comma 4, lett. b), legge n....


In queste settimane su gruppi Facebook, ma anche alcuni di voi lettori ci hanno scritto, vi interrogate su come mai ci siano ancora in giro pubblicità che propongono prestazioni...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi