HOME - Normative
 
 
03 Aprile 2014

La recidiva aggrava la pena dell'iscritto all'Ordine, ma solo se preventivamente contestata


Se si intende, nel sanzionare un iscritto all'Ordine, fondare la decisione anche su eventuali altre sanzioni già comminate, va contestata la recidiva.

A sottolinearlo è la Cassazione chiamata in causa da un odontoiatria iscritto all'Ordine di Brescia sanzionato ad un mese di sospensione per aver effettuato una campagna di promozione del suo studio tramite un volantino pubblicitario, recapitato col sistema porta a porta e con un annuncio pubblicitario apparso su di un giornale locale.

Sanzione confermata anche dalla CCEPS che rilevava come l'iscritto fosse recidivo in quanto già sanzionato per lo stesso motivo altre dei volte.

Iscritto che impugna la decisione e si rivolge alla Cassazione contestando, tra gli altri,  la mancata contestazione della recidiva.

Cassazione che accoglie la richiesta dell'odontoiatra ricordando che, come avviene per il codice di procedura penale, la recidiva può portare ad un aggravamento della pena, e quindi deve essere contestata.

Articoli correlati

Dentista giudicato colpevole di aver effettuato un intervento altamente invasivo, non necessario e sulla base di esami radiografici eseguiti un anno prima


Il rapporto tra giorni lavorativi e dichiarazioni del contribuente sul numero di sedute dedicate al paziente ed il raffronto con le “poche” fatture emesse, peraltro troppo generiche, hanno...


Confermata la condanna che ora diventa definitiva. Le precisazioni del suo legale


Per la Cassazione non importa se non ha mai curato pazienti, inapplicabile anche la causa di tenuità del fatto


Altri Articoli

La notizia è che dopo alcuni anni torna il dibattito sul numero dei posti per l’accesso al corso di laurea in odontoiatria e sugli italiani che si laureano all’estero. Da...

di Norberto Maccagno


Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


Un nuovo approccio clinico basato sulla medicina dei sistemi, per la cura della malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione


Cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION