HOME - Normative
 
 
21 Ottobre 2014

Costi per l'aggiornamento professionale. Ecco quanto si può "scalare"


Tra le criticità del sistema ECM evidenziate dai liberi professionisti, la possibilità di detrarre i costi della formazione e quella delle spese per vitto ed alloggio qualora si partecipi ad eventi lontani dalla propria residenza è tra le più sentite.

Il Sole 24 Ore, nei giorni scorsi, è ritornato sul tema con indicazioni ed esempi ricordando che "le spese sostenute per corsi di aggiornamento sono deducibili al 50% sia per le spese relative a convegni articolati su una singola giornata che percorsi formativi che si sviluppano nell'arco di più incontri, indipendentemente dal momento in cui essi si svolgono".

E questo, ricordano gli esperti del quotidiano economico, anche se la categoria, come quella odontoiatrica, è obbligata a seguire l'aggiornamento professionale.
Per documentare la deduzione basterà registrare la fattura emessa dall'organizzatore dell'evento.

Più complicato, invece, il calcolo delle spese per vitto ed alloggio che può essere "scalato" per il 50% del 75% delle spese sostenute ricordando che la somma totale di queste spese, nell'anno, non può superare il 2% del reddito annuo.

Articoli correlati

Per ottenere i 50 crediti non si dovrà dimostrare di aver continuato a lavorare. Viene posticipata la scadenza per il recupero del debito formativo del triennio 2017-2019


L’Ordine del Giorno impegna il Governo ad estendere bonus di 50 crediti ECM a tutti gli operatori sanitari impegnati nel fronteggiare l’emergenza


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Evento live in tre giornate con Daniele Cardaropoli per acquisire le competenze per eseguire la diagnosi del sito post-estrattivo e valutare le migliori opzioni terapeutiche


Root Membrane Technique. Implantologia post-estrattiva a protesizzazione immediata è il titolo del webinar live EDRA di giovedì 14 maggio con il dott. Alberto Pispero


Altri Articoli

Il presidente Alessandro Nisio con alcune riflessioni su numero programmato, odontoiatria pubblica, futuro e gli sbocchi professionali dei giovani odontoiatri, apre il dibattito sulle riforme da...


Per il prof. Gagliani si guarda al problema come meri sostenitori dei propri interessi mentre manca non solo una programmazione ma anche una visione futura “delle professioni” di odontoiatra


Dentisti, igienisti dentali ed odontotecnici li tengono sotto “pressione” per l’intera giornata. I consigli degli esperti per prendersene cura


Ridurre i laureati in Italia aumenterebbe quelli all’estero. Queste le iniziative dell’Università italiane per garantire una formazione anche pratica di alto livello


Il dott. Calderoli ci aiuta a ricordare la nascita del Corso di Laurea in Odontoiatria e le reticenze e polemiche del tempo, già “caratterizzato” dalla pletora odontoiatrica


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION