HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
30 Novembre 2006

Quando la partita finisce... dal dentista

di Debora Bellinzani


Il calcio praticato a livello amatoriale non è uno sport così salutare come potrebbe sembrare: oltre alla corsa e all’esercizio aerobico, ci sono gli scontri di gioco e gli infortuni troppo frequenti; questa, almeno, è la tesi sostenuta da un gruppo di ricercatori che ha valutato la situazione di un paese, la Turchia, in cui la pratica di questo sport è diffusa quanto in Italia. Dallo studio, pubblicato sul Journal of Craniofacial Surgery, risulta che gli infortuni al viso e al cavo orale in particolare, potrebbero però in gran parte essere evitati grazie all’uso di strumenti creati per la protezione dei denti e del viso. Per questo bisognerebbe che gli allenatori promuovessero l’uso di paradenti e strumenti di protezione del viso; allo stesso tempo, sarebbe utile che le case produttrici studiassero strumenti di protezione più comodi e pratici di quelli oggi disponibili. Attualmente infatti uno dei maggiori ostacoli al loro utilizzo è il fatto che i giocatori li trovano ingombranti, perché ostacolano la respirazione sotto sforzo come alcuni tipi di paradenti o impediscono la massima visione del gioco come i caschi con la maschera per la protezione del viso.

Journal of Craniofacial Surgery - L'articolo è il risultato di un anno di lavoro nel Dipartimento di chirurgia orale della Ataturk University di Erzurum, in Turchia

GdO 2006: 17

Articoli correlati

Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


Quanto costa l’assistenza orale? Per identificare il peso economico di una patologia, vale la pena capire la quantità di risorse che potrebbero essere risparmiate se tale...

di Lorenzo Breschi


“La presenza di placca in un sito implantare determina un rischio aumentato di circa 14,3 volte di insorgenza e progressione di una perimplantite”, ad evidenziarlo è il vice presidente...


Il nuovo regolamento dell’inabilita temporanea a favore dei liberi professionisti ha rappresentato un cambio di paradigma: ha spostato questo tipo prestazioni dall’alveo di quelle assistenziali a...


Indirizzare i politici per fare in modo che la prevenzione diventi, all’interno delle politiche sanitarie europee e nazionali, un cardine della salute orale, così come, oggi, lo è di quella...


Altri Articoli

Tra i temi di stretta attualità su cui il Governo (o parte di esso) dice di voler intervenire -comunque lo annuncia- c’è quello del salario minimo. Che è di fatto la copia...

di Norberto Maccagno


Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e...


La Regione Toscana, con la Legge regionale n° 50, ha modificato la L.R. 5 agosto 2009 n°51 "Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi...


Avevano permesso ad un non laureato ed abilitato di curare i loro pazienti e per questo il giudice di Lucca ha condannato tre iscritti all’Albo per concorso in esercizio abusivo della...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi