HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
14 Maggio 2018

Disturbi temporomandibolari

Una revisione delle attuali diagnosi e dei trattamenti

Greg Goddard, Giovanni Mauro

Il termine disturbi temporomandibo- lari (DTM) include varie condizioni caratterizzate da segni e sintomi che coinvolgono l’articolazione tem- poromandibolare (ATM), I muscoli masticatori o entrambi. Lo scopo della presente revisione della lette- ratura è discutere le attuali evidenze riguardanti la diagnosi e il tratta- mento di questo gruppo di disturbi. 

MATERIALI E METODI È stata eseguita una ricerca sui data- base elettronici Medline, PubMed, Embase, Scopus. I termini utilizzati per la ricerca sono stati: “Temporomandi- bular Joint Disorders” [Mesh] e “Facial Pain” [Mesh]. La ricerca è stata limitata a: lingua inglese, revisioni e studi clinici. 

RISULTATI E DISCUSSIONE Di 328 articoli recuperati, 47 sono stati selezionati e suddivisi in cate- gorie secondo le seguenti classi: eziologia, cause controverse, dati clinici, diagnosi differenziale, trat- tamento. Tre entità cliniche sono emerse da tale ricerca e sono state discusse: disturbi articolari, distur- bi muscolari e dolore cronico. 

CONCLUSIONII dati disponibili suggeriscono che una diagnosi accurata basata su anamnesi e valutazione clinica è il gold standard nella gestione dei TMD. Il trattamento dovrebbe es- sere conservativo, reversibile e non invasivo, ogni qualvolta possi- bile. 

Il lavoro originale in lingua inglese su Dental Cadmos di Maggio

Articoli correlati

I denti sovrannumerari hanno una frequenza di sviluppo, nella dentizione permanente, compresa tra lo 0,15% e il 3,9% nei caucasici e superiore al 3% negli individui di razza...

di Lara Figini


Dalla fotografia del viso e dei denti alle impronte digitali delle arcate dentali fino al caso finito. Un caso ortodontico clinico sviluppato con strumenti digitali dal dott. Pironi 


Nell’ultimo numero di The Angle Orthodontist è stata pubblicata una revisione sistematica sugli effetti dell’espansione rapida del mascellare (RME) sulle articolazioni temporo-mandibolari. La...

di Davide Elsido


Il morso aperto è considerato come una deviazione nella relazione verticale delle arcate dentali mascellare e mandibolare, caratterizzata da una mancanza di contatto tra segmenti...

di Davide Elsido


Il bruxismo notturno (SB) è un’attività muscolare masticatoria involontaria eseguita durante il sonno e può essere ritmico (fasico) o non ritmico (tonico). La sua prevalenza...

di Lara Figini


Altri Articoli

Attraverso il nuovo software OrisLab Q abbiamo simulato i nuovi adempimenti legati alla direttiva sui dispositivi medici in vigore dal 26 maggio


Il Presidente CAO Cosenza ricorre contro la proclamazione degli eletti a revisore dei conti FNOMCeO. “Una questione di principio per tutelare i diritti degli odontoiatri”          


Il Ministero della Salute emana una circolare sentito il parere del CTS. Non inficia l’efficacia della risposta immunitaria ma consente di aumentare il numero di immunizzati


A causa della pandemia da Covid-19, i casi di depressione sono aumentati notevolmente, forti ripercussioni anche per la salute orale


Si è svolta a Milano, in presenza, oggi 7 maggio 2021, seguendo tutti i protocolli previsti per prevenire il contagio l’Assemblea del Collegio dei Docenti Universitari di Discipline...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Sileri rilancia il Tavolo Tecnico: è il luogo per discutere e concordare le risposte alle problematiche