HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
22 Ottobre 2021

Il trattamento del paziente in età evolutiva con Invisalign

di Mercedes Revenaz

Mercedes RevenazMercedes Revenaz

Invisalign First può essere descritto dall’acronimo Trattamento Semplice che Rimodella e Influenza il Futuro del paziente in età pediatrica.

Grazie alla tecnologia digitale è possibile oggi trattare con semplicità e comfort molte componenti di una malocclusione in maniera simultanea, creando perciò i presupposti per una crescita dentofacciale armonica nel bambino.

Obiettivi selezionati e definiti grazie a un’accurata pianificazione ottenuta attraverso il workflow digitale permettono alla sistematica Invisalign First di raggiungere il controllo dell’occlusione nel paziente in età evolutiva.

I casi clinici trattati con Invisalign First nelle diverse declinazioni diagnostiche mostrano grandi potenzialità per il futuro del piccolo paziente ortodontico.

Un esempio delle potenzialità della digitalizzazione al servizio dell’ortodonzia pediatrica viene presentato in questo articolo.

Un bambino di 9 anni in fine prima fase di dentizione mista presentava una malocclusione di I classe di Angle caratterizzata da incongruenza delle linee perimetrali delle arcate e limite anteriore della dentatura improprio con minimo overjet e ridotto overbite. Il paziente mostrava diametri trasversi superiori ridotti, esposizione gengivale eccessiva e linea del sorriso disarmonica. Era poi di riscontro clinico evidente un ritardo di permuta determinato da affollamento delle zone apicali con la ritenzione di 12 e 22 (figg. 1, 2).


Fig. 1



Fig. 2



Strumento efficace per intercettare malocclusioni in fase evolutiva, il trattamento con Invisalign First ha permesso, nell’immediato attraverso la prima pianificazione del ClinCheck, di ottenere la congruenza delle linee perimetrali delle arcate e poi l’eruzione in arcata, anche se ectopica, di 12 e 22 (fig. 3).


Fig. 3



Dopo avere scansionato nuovamente le arcate con lo scanner intraorale Itero, si è formulato velocemente, grazie alla rapidità offerta proprio dal workflow digitale, un secondo ClinCheck con gli stessi obiettivi del primo ma includendo anche i due incisivi laterali. Gli obiettivi selezionati, pianificati e ottenuti in 32 fasi sono stati lo sviluppo delle arcate, il controllo del piano occlusale, la correzione di overbite e overjet e un miglioramento dell’estetica del sorriso (figg. 4, 5).


Fig. 4



Fig. 5


Invisalign First è un ottimo strumento che sfrutta la nuova tecnologia digitale al fine di definire l’occlusione e modulare la crescita armonica dell’apparato stomatognatico creando potenziali miglioramenti anche nell’estetica del sorriso dei pazienti in età pediatrica (figg. 6, 7).


Fig. 6



Fig. 7


Pianificazione, programmazione e controllo nelle terapie con allineatori eseguite ottenute con il supporto della tecnologia digitale sono espressioni del mondo ortodontico che guida il sorriso e quindi il futuro dei piccoli pazienti (fig. 8).


Fig. 8



Con il contributo non condizionante di Invisalign

Articoli correlati

Immagine di repertorio

In uno studio retrospettivo, pubblicato su Journal of the American Dental Association, gli autori hanno confrontato i diversi metodi di trattamento e i loro risultati per i canini...

di Lara Figini


Dalla simulazione digitale del primo appuntamento alla consegna: un case report del dott. Maurizio De Francesco


Obiettivo di questo lavoro del dott. Dario Maccari è quello di fornire elementi di base per la produzione di bite da parte dell'odontoiatra  


Matteo Beretta  socio attivo della SIOI della SIDO  e della DDA esercita la libera professione come odontoiatria e ortodonzista  infantile. Nel video sotto,...


Altri Articoli

La lettura, ironica, data da alcuni lettori su Facebook della sentenza del Tar Lombardia che ha accolto il ricorso di un dentista sospeso dall’ATS perché non vaccinato, consentendo di...

di Norberto Maccagno


Non cambia la sede, sempre Bologna, le iscrizioni (gratuite) entro il 25 marzo. Queste le nuove scadenze per invio abstract e poster


Firmato il DPCM sulle attività essenziali, non servirà il Green pass per accedere a cure e visite neppure per gli accompagnatori, fermo restando il rispetto delle regole sul triage


Il 7,2% di medici ed odontoiatri che, sulla piattaforma del Green pass, risultano ‘inadempienti’ e da verificare. Anelli: “si tratta di un dato grezzo che non fotografa la situazione reale”


ANSOC scrive al Ministero chiedendo un incontro insieme alle altre Associazioni di riferimento. Di Fulvio: “Inspiegabile ed assurda la riduzione di rimborso da somme già insufficienti a coprire i...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi