HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
15 Febbraio 2006

La correzione del morso aperto anteriore

di G. De Riu, R. Gobbi, S.M. Meloni, O. Massarelli, *P. Merlini, A. Tullio


La correzione del morso aperto anteriore è un argomento molto dibattuto: per le indicazioni alla corretta strategia cui optare per la correzione, la sua terapia (ortodontica o ortodontica e chirurgica) e perfino per le stesse cause della malocclusione. Scopo del lavoro è quello di indicare delle semplici linee guida al trattamento di questa deformità alla luce di una revisione della letteratura sull’argomento e della nostra esperienza chirurgica. La correzione dell’open bite non è legata ad una unica tecnica superiore alle altre: questa malocclusione è conseguente a deformità dentofacciali diverse, e specifici sono i trattamenti di scelta.

Open bite: indications of treatment
Open bite is still matter of debate because of different points of view about its causes, treatment strategies and techniques. The Authors’ aim is a comprehensive analysis of open bite in order to provide indications for therapy. A chart flow useful for choosing the right treatment is also proposed. As open bite depends on different jaw malformations, the authors think that a treatment of choice does not exist but better results are guaranteed only by specific treatment of the different dentoalveolar deformities.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Sassari
Istituto di Clinica Odontoiatrica
Cattedra e UO di Chirurgia Maxillo-Facciale
Responsabile: prof. A. Tullio
*Libero professionista - Nuoro    



Articoli correlati

ObiettiviLo scopo di questo lavoro consiste nel descrivere il protocollo in uso presso il reparto di Ortognatodonzia del Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Ricostruttive e Diagnostiche...


Obiettivi. Lo scopo di questo lavoro consiste nel presentare i risultati del protocollo con dime termostampate attuato presso il Reparto di Ortognatodonzia del Dipartimento di Scienze Chirurgiche,...


Obiettivi. Scopo del lavoro è definire quali siano i criteri fondamentali nella scelta di una terapia chirurgica per il trattamento delle III Classi e quali siano i principi essenziali del...


Le terze classi comprendono un vario gruppo di forme cliniche caratterizzate prevalentemente da una riduzione della crescita sagittale e trasversale del mascellare superiore rispetto alla crescita...


In questa seconda parte dell'intevista in tema di chirirgia ortognatica si è voluto prendere in esame l'"ottica" del paziente, ovvero quanto questi interventi risultino impegnativi e...


Altri Articoli

La notizia è che dopo alcuni anni torna il dibattito sul numero dei posti per l’accesso al corso di laurea in odontoiatria e sugli italiani che si laureano all’estero. Da...

di Norberto Maccagno


Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


Un nuovo approccio clinico basato sulla medicina dei sistemi, per la cura della malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione


Cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION