HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
15 Febbraio 2006

La correzione del morso aperto anteriore

di G. De Riu, R. Gobbi, S.M. Meloni, O. Massarelli, *P. Merlini, A. Tullio


La correzione del morso aperto anteriore è un argomento molto dibattuto: per le indicazioni alla corretta strategia cui optare per la correzione, la sua terapia (ortodontica o ortodontica e chirurgica) e perfino per le stesse cause della malocclusione. Scopo del lavoro è quello di indicare delle semplici linee guida al trattamento di questa deformità alla luce di una revisione della letteratura sull’argomento e della nostra esperienza chirurgica. La correzione dell’open bite non è legata ad una unica tecnica superiore alle altre: questa malocclusione è conseguente a deformità dentofacciali diverse, e specifici sono i trattamenti di scelta.

Open bite: indications of treatment
Open bite is still matter of debate because of different points of view about its causes, treatment strategies and techniques. The Authors’ aim is a comprehensive analysis of open bite in order to provide indications for therapy. A chart flow useful for choosing the right treatment is also proposed. As open bite depends on different jaw malformations, the authors think that a treatment of choice does not exist but better results are guaranteed only by specific treatment of the different dentoalveolar deformities.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Sassari
Istituto di Clinica Odontoiatrica
Cattedra e UO di Chirurgia Maxillo-Facciale
Responsabile: prof. A. Tullio
*Libero professionista - Nuoro    



Articoli correlati

ObiettiviLo scopo di questo lavoro consiste nel descrivere il protocollo in uso presso il reparto di Ortognatodonzia del Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Ricostruttive e Diagnostiche...


Obiettivi. Lo scopo di questo lavoro consiste nel presentare i risultati del protocollo con dime termostampate attuato presso il Reparto di Ortognatodonzia del Dipartimento di Scienze Chirurgiche,...


Obiettivi. Scopo del lavoro è definire quali siano i criteri fondamentali nella scelta di una terapia chirurgica per il trattamento delle III Classi e quali siano i principi essenziali del...


Le terze classi comprendono un vario gruppo di forme cliniche caratterizzate prevalentemente da una riduzione della crescita sagittale e trasversale del mascellare superiore rispetto alla crescita...


In questa seconda parte dell'intevista in tema di chirirgia ortognatica si è voluto prendere in esame l'"ottica" del paziente, ovvero quanto questi interventi risultino impegnativi e...


Altri Articoli

La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


Per l’Ospedale Fatebenefratelli all’Isola Tiberina di Roma sono 9700 nuovi casi in un anno in Italia. Attivata campagna di prevenzione con visite gratuite


Intelligenza artificiali, immagini e stampanti in 3D, staminali rigeneratrici. Come cambiano gli specialisti che curano e riabilitano il cavo orale. Anche la prevenzione dei danni da fumo trova nuove...


Il punteggio medio nazionale registrato tra gli idonei è di 35,23. Ecco le previsioni dei punteggi minimi necessari per entrare senza aspettare i "ripescaggi" a medicina ed odontoiatria 


I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi