HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
30 Settembre 2006

La gestione del diametro trasversale della mandibola. Implicazioni estetiche e occlusali

di M.L. Anghinoni, *A. Di Blasio, L. Toma, E. Sesenna


Il trattamento delle dismorfosi dentoscheletriche non può oggi trascurare il fatto che queste, pur avendo di solito una direzione prevalente di sviluppo, coinvolgono l’armonia facciale nelle tre direzioni dello spazio.
Scopo di questo lavoro è affrontare la gestione, ancora poco approfondita, degli aspetti trasversali del volto. In particolare, viene affrontata la contrazione del diametro bigoniaco mettendo a confronto procedure di osteotomia o ostectomia mediana di mandibola con la semplice resezione degli angoli mandibolari, qualora non sia coinvolta la larghezza dell’arcata dentale inferiore. Dal 1998 presso la Divisione di Chirurgia Maxillo-Facciale di Parma sono stati trattati 30 pazienti con eccesso trasversale mandibolare. In 19 pazienti è stata effettuata una osteotomia o ostectomia mediana di mandibola; in 11 pazienti è stata impiegata la resezione degli angoli mandibolari. Gli Autori sottolineano come, a loro parere, l’impiego delle due diverse tecniche chirurgiche abbia precise indicazioni estetiche e funzionali.

The management of mandible transversal diameter: aestethic and occlusal implications
The treatment of dento-facial deformities must involve all the three dimensional problems taking into account not only the sagittal or vertical plane but also transversal facial harmony. The object of this study is to study in depth surgical management of facial transversal dimensions that, in Authors’ opinion, has not yet been thoroughly studied. A particular attention has been given to bigonial diameter reduction, comparing midline mandibular ostectomy or osteotomy procedures with the simple resection of mandibular angles. Since 1998, 30 patients with transversal mandibular excess have been treated at the Maxillo-Facial Surgery Department of Parma. A midline mandibular osteotomy or ostectomy was carried out in 19 patients; while the remaining 11 patients underwent a mandibular angle resection. A thorough analysis of indications and clinical results show that these techniques satisfy both functional and aesthetic aims.

Qualifiche Autori:
AO Universitaria di Parma
UO e Sezione di Chirurgia Maxillo-Facciale
Direttore: prof. E. Sesenna                                                                                                             
*Sezione di Odontoiatria



Altri Articoli

Da oltre mezzo secolo l’Acse, l’ambulatorio dei Padri Comboniani, di via del Buon Consiglio a Roma, rappresenta un punto di riferimento per tutte quelle persone costrette ai margini della vita...


Riconoscere, per legge, una valenza specialistica alla Laurea in Odontoiatria, in modo che i laureati possano partecipare ai concorsi per i ruoli dirigenziali di competenza nel Servizio Sanitario...


Henry Schein ha annunciato oggi che Henry Schein One ha acquisito Elite Computer Italia S.r.L. (Elite), un’azienda di software a servizio completo in grado di offrire soluzioni all’avanguardia...


Sulla questione della pubblicità e dell’informazione sanitaria, sono molte gli Ordini e le Associazioni odontoiatriche europee ad interrogarsi sulle regole che si dovrebbero indicare ipotizzando...


Quando la tecnologia elide l'imperfezione, nel rispetto dell'idea di tempo ben speso, è allora che la sintesi tra intelligenza artificiale e umana conquista vette altissime. Altrimenti si riduce ad...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi