HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
15 Dicembre 2006

Valutazione della necessità di trattamento ortodontico

di A. Quaranta, *G. Galluccio, *A. Martino, G. Pompa, P. Pirelli


Gli Autori hanno sottoposto un campione di studenti di scuola media a visita ortodontica al fine di valutare quale percezione abbiano della severità della propria malocclusione, tracciando allo stesso tempo un quadro della prevalenza delle diverse malocclusioni. L’indice utilizzato per la suddetta valutazione è stato lo IOTN (Index of Orthodontic Treatment Need), costituito da una componente funzionale (DHC) e da una estetica (AC). Sono stati visitati 488 studenti di età compresa tra 11 e 13 anni, il 51,2% dei quali erano maschi; 259 soggetti (53%) erano al momento o erano già stati in cura presso un ortodontista. Dopo aver sottoposto gli studenti a un esame obiettivo per rilevare la presenza di eventuali alterazioni funzionali e aver chiesto agli stessi di confrontare il proprio sorriso con una serie di fotografie di malocclusioni di grado variabile, sono stati paragonati i risultati provenienti dai giudizi dei pazienti con quelli derivanti dall’esame diretto dell’ortodontista, ottenendo una stima della effettiva necessità di trattamento in modo rapido e completo.

Orthodontic treatment need evaluation
A sample of students (aged between 11 and 13 years) underwent an orthodontic visit to evaluate how severe their own malocclusion was estimated by themselves; at the same time the prevalence of malocclusions was assessed. IOTN index was used for the aforesaid evaluation; this index consists of two components: the former is functional (DHC) while the latter is aesthetic (AC). The authors visited 488 students: 51,2% of them were male and 53% were actually or formerly undergoing an orthodontic treatment.
The students were asked to compare their smile with a series of photos with malocclusions of varying degree. Patients’ judgements were compared with clinicians’ evaluation thus obtaining a real treatment need estimate.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
CLOPD - Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche
Insegnamento di Protesi III
*Insegnamento di Ortognatodonzia



Articoli correlati

Dati di uno studio clinico caso-controllo

di Lara Figini


Una delle prime definizioni dimalocclusione di III Classe ritrovata in letteratura è quella di JohnHunter del 1778, riportata daChang et al. (7) in un suo lavoro del 1992 Hunter afferma: “...Non...


OBIETTIVI. L’obiettivo di questa revisione non è certo quello di stabilire conclusioni definitive sul legame tra colpo di frusta e disturbi temporo-mandibolari (DTM), bensì di fornire una visione...


Negli ultimi dieci anni, in tutto il mondo, quasi 400.000 persone si sono ammalate di cancro orale. Gli operatori sanitari possono svolgere un ruolo fondamentale nel ridurre l’incidenza di questa...


Altri Articoli

Nessuna norma per l’odontoiatria ma vengono approvati due Ordini del Giorno, quello proposto dall’On. Nevi che impegna il Governo a prorogare la prima scadenza del DPCM sul profilo ASO e quello...


Importante celebrazione per ricordare da dove si era partiti, la strada fatta, i successi ottenuti, gli obiettivi futuri ed omaggiare il suo padre fondatore: Giulio Preti 


O33Cronaca     20 Febbraio 2020

Accordo tra Primo Group e CareDent

Nasce un Gruppo con 150 studi odontoaitrici. Accordo nato grazie alla sottoscrizione di Aksìa Group SGR, tramite il fondo Aksìa Capital V, del prestito obbligazionario convertibile emesso da...


Stretta sulle procedure per utilizzare in compensazione i crediti tributari. Ecco cosa prevede la norma e i consigli dei consulente fiscale AIO


Storica sentenza di un tribunale australiano nei confronti di un anonimo paziente che invitava a stare alla larga da uno studio dentistico. Google dovrà fornire le generalità


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni