HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
20 Aprile 2007

Forma di arcata e malocclusioni in dentizione mista

di G. Laganà, *A. Martino, L. Palomba


Scopo del presente lavoro è esaminare l’associazione esistente tra forma di arcata e morfologia cranio-facciale (sagittalità e verticalità) in un campione di 715 soggetti in dentizione mista di età media 8 anni e 8 mesi in cura presso il Servizio Specialistico di Ortognatodonzia del Policlinico Tor Vergata. Le variabili utilizzate, relative a misurazioni su modelli in gesso e valori cefalometrici, sono state elaborate mediante analisi statistica univariata e di confronto tra gruppi. I parametri relativi alle misurazioni sagittali, a differenza di quelle trasversali, hanno rilevato differenze statisticamente significative sia per l’arcata superiore che per quella inferiore, relativamente al sesso e alla classe scheletrica.

Arch form and malocclusions in mixed dentition
Aim of this study was to analyse the relationship between arch form and cranio-facial morphology in a group of 715 subjects in mixed dentition, mean age 8 years and 8 months, orthodontically treated at the Dental Clinic of Tor Vergata University in Rome.
Data deriving from study models and cephalometric tracings were studied by statistical analysis and comparing the groups. Significant differences both in upper and lower arch were observed in sagittal measurements in any skeletal class of malocclusion. Vertical analysis did not show the same results.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"
Corso di Laurea Specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria
Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia
Direttore: prof. P. Cozza
*Università degli Studi di Roma "La Sapienza"



Articoli correlati

Nell'articolo pubblicato su Odontoiatria33 il 20 maggio scorso, la prof.ssa Laura Strohmenger sostiene che "La prevenzione delle patologie orali nei bambini è di estrema importanza ma di...


Obiettivi: Lo scopo di questo lavoro è quello di valutare l'incidenza e la prevalenza delle agenesie nella popolazione e di analizzare le possibili opzioni terapeutiche.Materiali e metodiLo...


ObiettiviValutare la tempistica di trattamento più appropriata per le malocclusioni di Classe II prima divisione.Materiali e metodiLo studio è basato su una revisione della letteratura al fine di...


Obiettivi. I dispositivi di Herbst di nuova generazione sono il Miniscope e l’Hanks Telescoping Herbst (HTH). Scopo del lavoro è descrivere indicazioni, vantaggi, svantaggi e uso clinico di questi...


Obiettivi. Obiettivo di questo articolo è illustrare quali sono i fattori di rischio più frequenti per lo sviluppo delle malocclusioni, come individuarli e prevenirli.Materiali e metodi. È stata...


Altri Articoli

Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni