HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
20 Settembre 2007

Trattamento del morso aperto anteriore scheletrico. Casi borderline

di A. Silvestri, R.A. Vernucci, R. Cimmino


Il trattamento del morso aperto anteriore scheletrico costituisce una delle problematiche più complesse da affrontare per l’ortodontista. Alcuni casi di open-bite, a causa della leggera componente scheletrica, sono al confine fra l’essere di pertinenza di un trattamento ortodontico piuttosto che di un trattamento ortodontico-chirurgico.
Questo lavoro dopo aver riesaminato le caratteristiche cliniche e cefalometriche degli open-bite espone la metodica ortodontica proposta dagli Autori, mediante meccanica multibracket Edgewise standard, usata per la risoluzione di due casi di pazienti in crescita con morso aperto con caratteristiche dento-scheletriche borderline fra terapia ortodontica e ortodontico-chirurgica.
I successi clinici ottenuti sono dovuti a una leggera deviazione della direzione di crescita della componente scheletrica alveolare mascellare posteriore, ma soprattutto a una prevalente estrusione dei settori anteriori come già dimostrato in letteratura.
Presupposto fondamentale della stabilità del risultato clinico è il riequilibrio globale, strutturale e funzionale dell’apparato stomatognatico.

Skeletal anterior open bite: orthodontic possibilities in border-line cases
Skeletal Open bite is one of the most difficult malocclusion to treat for orthodontists. Some cases of Open bite are borderline between orthodontic treatment only and orthodontics associated with surgery.
After reviewing clinical and cephalometric characteristics of open bite malocclusion, this article shows the orthodontic edgewise technique proposed by the Authors to treat open bite borderline malocclusion in two growing patients.
The successful results were obtained thank to a slight correction of maxillary growth pattern and above all to the extrusion of anterior teeth as already shown in the literature.
Clinical stability means a structural, functional and global balance between all oral and facial structures.

Qualifiche Autori:
A. Silvestri
*R.A. Vernucci
*R. Cimmino
Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche
Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria
Direttore: prof. G. Dolci
Insegnamento di Ortognatodonzia III
Titolare: prof. A. Silvestri
*Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia
Direttore: prof. E. Barbato



Articoli correlati

Le lesioni della carie iniziali (IL) attorno alle superfici dei denti che vanno incontro a terapia ortodontica sono una problematica molto frequente. La letteratura attuale...

di Giulia Palandrani


Lo sviluppo delle recessioni gengivali è stato associato al trattamento ortodontico; tuttavia, un’eziologia chiara è ancora sconosciuta.La recessione gengivale è definita...

di Davide Elsido


In ortodonzia, la forma dell’arco è considerata importante soprattutto per stabilità, occlusione ed estetica. L’arcata tende a ritornare verso la forma di pretrattamento...

di Davide Elsido


Studi di letteratura riportano che le malocclusioni, scheletriche e dentali, sono strettamente associate oltre a difficoltà di masticazione, a difficoltà di pronuncia e fonazione...


ObiettiviIl trattamento combinato chirurgico-ortodontico per il recupero dei canini mascellari inclusi si è sviluppato notevolmente negli ultimi anni, considerando non solo il management dei...


Altri Articoli

Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


Baruch: fondamentale informare e formare i pazienti, la loro collaborazione sarà determinante in questa fase


Una nota della CAO Nazionale ribadisce che l’odontoiatra può certificare l’assenza per malattia di un lavoratore per un periodo inferiore a dieci giorni


Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni