HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
31 Agosto 2008

II Classe scheletrica e dentale con morso profondo e sindrome algico-disfunzionale dell'ATM

di M. Fedi, M.E. Pisano, M. Bettazzi


Introduzione
Gli Autori propongono un approccio terapeutico ortopedico-funzionale del quale hanno sviluppato un protocollo applicato routinariamente nella terapia dei pazienti adulti di II Classe basale, per il trattamento della malocclusione di II Classe quando caratterizzata, ed è il caso più frequente, da retroposizione mandibolare.
Viene presentato un caso clinico di II Classe scheletrica e dentale da retrusione mandibolare con sintomatologia algico-disfunzionale delle ATM. Sono descritte le variazioni scheletriche, cefalometriche, occlusali e profilometriche indotte dal trattamento eseguito con apparecchio fisso multibande-multiattacchi in abbinamento a una placca di riposizionamento anteriore. Il trattamento non è stato estrattivo.

Caso clinico
La paziente è un soggetto di sesso femminile, adulta, di circa 24 anni. Nulla da segnalare per quanto concerne l’anamnesi familiare e fisiologica, mentre all’anamnesi remota e prossima la paziente riferisce dolore all’apertura e chiusura della bocca, frequenti cefalee, dolore in zona preauricolare, stanchezza muscolare alla masticazione di cibi duri. Riferisce di non essersi mai sottoposta a terapia ortodontica in precedenza.



Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi