HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
30 Aprile 2009

Trasposizione dentale superiore: correggere o accettare? - Rassegna della letteratura internazionale

di R. Ciarlantini, B. Melsen (a cura di F. Garino)


Maxillary tooth transposition: correct or accept?

Am J Orthod Dentofacial Orthop 2007; 132(3):385-94

Tra le anomalie della dentizione, la trasposizione dentale è considerata la più difficile da trattare clinicamente. In caso di mancata correzione, i risultati a livello occlusale sono spesso insufficienti dal punto di vista sia estetico sia funzionale. In letteratura, nella stragrande maggioranza dei casi, predomina un atteggiamento di accettazione della malocclusione o l’estrazione del dente in trasposizione.
Obiettivo di questa ricerca è una revisione della letteratura sulla frequenza e l’eziologia di questo tipo di malocclusione e discutere i rapporti costo-beneficio che influenzano il piano di cura e la decisione su un’eventuale terapia. Un altro obiettivo è stato quello di discutere il piano di cura di dodici casi di trasposizione superiore, otto tra canino e primo premolare superiore, quattro tra canino superiore e laterale superiore; per nove di questi sono stati impiegati tempi corrispondenti a un normale trattamento.
È stata utilizzata una biomeccanica segmentata che ha permesso di differenziare il meccanismo d’azione tra le unità attive e passive dell’apparecchiatura e ottenere le forze necessarie. Due casi sono trattati secondo un piano di trattamento estrattivo, il primo per problemi paradontali e il secondo a causa del grado di affollamento; in un caso si è dovuta accettare la trasposizione poiché l’allineamento era stato iniziato da un altro dentista.
Gli autori segnalano in questo lavoro come le radiografie di alcuni dei 12 casi presentino una significativa riduzione della lunghezza delle radici. In tutti i casi si è proceduto allo spostamento palatale del premolare o dell’incisivo prima di portare il canino nella sua posizione finale. Inoltre, in tutti i casi, il canino era ancora in posizione alta e non completamente erotto sicché l’eruzione poteva essere guidata dopo lo spostamento mesio-distale.
Infine, l’uso di sovrastrutture in nichel titanio ha permesso l’impiego di forze e momenti costanti e continui durante gli spostamenti senza necessità di riattivazione. Infine, nei casi con elementi dentali trasposti e completamente erotti è preferibile mantenere la trasposizione poiché la correzione, anche se possibile, non è consigliabile dal punto di vista costi-benefici.



Articoli correlati

ObiettiviIl trattamento combinato chirurgico-ortodontico per il recupero dei canini mascellari inclusi si è sviluppato notevolmente negli ultimi anni, considerando non solo il management dei...


Obiettivi. Discutere il rischio di riassorbimento radicolare degli incisivi permanenti in presenza di ectopia del canino mascellare.Discussione. Una posizione intraossea anomala del canino mascellare...


Le lesioni da morso (LM o bitemark in inglese) sono un segno che viene spesso valutato in ambito giudiziario per risalire all’identità dell’aggressore. Alla base di questa valutazione ci sono...


Obiettivi. Dimostrare come con l’apparecchiatura Invisalign possano essere risolti casi complessi in pazienti adulti.Materiali e metodi. Per determinare lo stato dell’arte raggiunto dalla tecnica...


L'estrazione chirurgica di un terzo molare è una delle procedure più frequentemente eseguite daun chirurgo orale o maxillofacciale e la diatriba perenne è se eseguire...


Altri Articoli

La medicina è donna, l’odontoiatria ci sta arrivando ma la politica della professione è ancora in mano solo agli uomini con il rischio che le scelte che saranno fatte,...

di Norberto Maccagno


Il rapporto WHO che riconosce la salute orale come "parte integrante del benessere generale della persona"


Fra le principali richieste dell'Associazione: protezione legale e miglioramento al programma di protezione dei compensi


Introdotti nel nuovo impianto contrattuale strumenti capaci di fronteggiare la continua evoluzione del mercato del lavoro 


Fondazione ANDI organizza lunedì 8 marzo un webinar sull’importanza della prevenzione e dell’intercettazione precoce del fenomeno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP