HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
31 Agosto 2009

Confronti della resistenza allo scorrimento di due apparecchiature self-ligating

di G. Cacciatore, F. Berardinelli, D. Alberzoni, L. Esposito, G. Farronato


Obiettivi: Confrontare i valori di frizione generati durante lo scorrimento di diversi tipi di archi ortodontici (0,014” NiTi, 0,018” NiTi, 0,018”¥0,025” NiTi, 0,014” SS, 0,018” SS, 0,018”¥0,025” SS) all’interno di due apparecchiature self-ligating (bracket SmartClip™, 3M Unitek; bracket Quick®, Forestadent), simulando in vitro diverse situazioni di slivellamento, in-out e torque.
Materiali e metodi: Tutti i test sono stati eseguiti con una universal testing machine. Per ciascuna combinazione è stata calcolata una media dei valori di frizione.
Risultati e conclusioni: La frizione aumenta all’aumentare del diametro dell’arco. Gli archi in NiTi generano livelli di frizione inferiori rispetto agli archi in acciaio. I bracket Quick si comportano meglio dei bracket SmartClip. La frizione aumenta all’aumentare dei valori di slivellamento e in-out, rimane invariata all’aumentare del torque in presenza di archi rotondi, aumenta all’aumentare del torque in presenza di archi rettangolari.



Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi