HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
09 Novembre 2012

Trattamento chirurgico-ortodontico degli incisivi in malposizione: protocollo terapeutico

di V. Paoloni, C. Pavoni, G. Laganà, P. Cozza


Obiettivi
Scopo del presente lavoro è fornire al clinico indicazioni utili e di immediato utilizzo per il recupero degli incisivi mascellari in malposizione intraossea a causa della presenza di un ostacolo lungo il loro percorso eruttivo.

Materiali e metodi
S.P., 8 anni, si è presentato presso il reparto di Ortognatodonzia del Policlinico "Tor Vergata" per una visita ortodontica. Dalle indagini radiografiche si evidenzia la presenza di un odontoma composto in sede 2.1 tale da ostacolare l'eruzione dell'incisivo centrale permanente in malposizione intraossea. Il trattamento è stato suddiviso in tre fasi: 1) rimozione chirurgica dell'odontoma e estrazione degli incisivi decidui ancora presenti; 2) espansione rapida palatale per migliorare la posizione intraossea dell'elemento; 3) intervento chirurgico-ortodontico di aggancio e trazione dell'elemento in arcata.

Risultati
Il recupero dell'incisivo centrale è avvenuto con successo: il dente è stato riposizionato correttamente nei tre piani dello spazio e i controlli a distanza mostrano una buona stabilità occlusale e parodontale con assenza della discrepanza tra le altezze dei marginali gengivali dei due incisivi centrali e adeguata porzione di tessuto cheratinizzato.

Conclusioni
Il miglioramento della posizione intraossea dell'incisivo non erotto, ottenuto attraverso la rimozione dell'odontoma, ma soprattutto l'espansione rapida palatale, ha permesso l'esecuzione di un intervento chirurgico conservativo e il raggiungimento di un ottimo risultato estetico e parodontale.



Articoli correlati

ObiettiviScopo del lavoro è focalizzare l'attenzione sugli odontomi, i tumori odontogeni più comuni e la loro associazione con il ritardo di eruzione degli incisivi permanenti.Materiali...


ObiettiviAnalizzare i parametri di attendibilità diagnostica del test VELscope in lesioni oncologicamente sospette della mucosa orale.Materiali e metodiIn base all'esame obiettivo sono state...


ObiettiviObiettivo del lavoro è descrivere il percorso diagnostico-terapeutico di un caso di tetano iniziato con visita odontoiatrica.Materiali e metodiViene riportato il caso clinico di una...


ObiettiviScopo del presente lavoro è individuare i fattori prognostici dell'eruzione dell'incisivo permanente incluso.Materiali e metodiMitchell e Bennet valutano la distanza del dente incluso...


O33ortodonzia-e-gnatologia     01 Novembre 2011

I denti soprannumerari

ObiettiviFocalizzare l’attenzione sull’iperdonzia, una tra le più frequenti anomalie dentali di numero, e sull’associazione tra questa e il ritardo di eruzione degli incisivi...


Altri Articoli

Nessuna norma per l’odontoiatria ma vengono approvati due Ordini del Giorno, quello proposto dall’On. Nevi che impegna il Governo a prorogare la prima scadenza del DPCM sul profilo ASO e quello...


Importante celebrazione per ricordare da dove si era partiti, la strada fatta, i successi ottenuti, gli obiettivi futuri ed omaggiare il suo padre fondatore: Giulio Preti 


O33Cronaca     20 Febbraio 2020

Accordo tra Primo Group e CareDent

Nasce un Gruppo con 150 studi odontoaitrici. Accordo nato grazie alla sottoscrizione di Aksìa Group SGR, tramite il fondo Aksìa Capital V, del prestito obbligazionario convertibile emesso da...


Stretta sulle procedure per utilizzare in compensazione i crediti tributari. Ecco cosa prevede la norma e i consigli dei consulente fiscale AIO


Storica sentenza di un tribunale australiano nei confronti di un anonimo paziente che invitava a stare alla larga da uno studio dentistico. Google dovrà fornire le generalità


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni