HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
19 Febbraio 2013

Dal 2D al 3D nella diagnosi e pianificazione terapeutica dei canini mascellari inclusi

di S. Ferrario, M. Del Fabbro, L. Pizzoni


imageimage

Obiettivi: Scopo di questo articolo è presentare i progressi compiuti nella diagnosi e pianificazione terapeutica dei canini superiori inclusi, grazie all'introduzione nella pratica clinica di tecniche radiologiche tridimensionali, quali le diverse tomografi e computerizzate, e, soprattutto, di tecnologie informatiche abbinate a esse, che consentano la rielaborazione digitale dei dati DICOM.
Materiali e metodi: Vengono descritte le principali caratteristiche delle metodiche di valutazione 3D con esempi di localizzazione spaziale di elementi inclusi, e delle varie funzionalità offerte dai moderni programmi che consentono la ricostruzione 3D.
Risultati: L'inclusione dei canini superiori permanenti è un'anomalia di eruzione dentaria, che si verifi ca con una prevalenza dell'1-3%. Si tratta di una problematica complessa che può esitare in gravi complicanze, e richiede un'accurata diagnosi associata a un piano di trattamento personalizzato, entrambi oggi possibili grazie alle moderne ricostruzioni tridimensionali e simulazioni virtuali.
Conclusioni: Le possibilità in campo diagnostico e di pianifi cazione del trattamento rese disponibili dallo sviluppo radiologico e informatico sono molte, e in costante evoluzione. Pertanto è necessario un aggiornamento costante per il clinico, allo scopo di poter offrire al paziente il miglior trattamento possibile.



Articoli correlati

Il morso aperto è considerato come una deviazione nella relazione verticale delle arcate dentali mascellare e mandibolare, caratterizzata da una mancanza di contatto tra segmenti...

di Davide Elsido


Il bruxismo notturno (SB) è un’attività muscolare masticatoria involontaria eseguita durante il sonno e può essere ritmico (fasico) o non ritmico (tonico). La sua prevalenza...

di Lara Figini


In specifici casi, la rimozione di un incisivo mandibolare può facilitare notevolmente il trattamento ortodontico.Vi sono 2 indicazioni principali:grave affollamento...

di Davide Elsido


Vi è un crescente interesse per il ruolo dell’ortodontista sia nello screening della sindrome dell’apnea ostruttiva del sonno (OSA) sia come professionista che può essere...

di Davide Elsido


I disturbi respiratori del sonno (SDB, Sleep Disordered Breathing) sono un gruppo eterogeneo di condizioni croniche in cui si verificano ripetuti episodi di ipopnea e/o apnea durante il riposo...


Altri Articoli

La precisazione arriva dal Ministero della Salute. Ecco fino a quando si potrà assumere ASO senza attestato ed entro quando chi è già assunto deve conseguirlo


CAO, ANDI, ANTLO, SNO/CNA, Confartigianato concordano un documento comune per dare indicazioni sui passaggi operativi che lo studio odontoiatrico e il laboratorio odontotecnico devono condividere


Attraverso una lettera al Governatore della Lombardia i Sindaci chiedono interventi a favore dei pazienti. Un Consigliere racconta le difficoltà di trovare un dentista che continui le cure


Nel CdA gli odontoiatri Claudio Capra (Vicepresidente), Luigi Daleffe Coordinatore del processo di attuazione della politica di investimento e Stefano Mirenghi


Grazie all’accordo con ANTLO si apre la sezione odontotecnica nell’area clinica ospitando contributi tecnici curati dai Docenti di ANTLO Formazione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION