HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
16 Aprile 2013

Iperplasia bilaterale del processo coronoideo in pazienti pediatrici

di C. Maspero, L. Giannini, L. Terzi, G. Sesso


xerostomiaxerostomia
Obiettivi. Scopo del lavoro e presentare una revisione della letteratura internazionale sull'iperplasia del coronoide in pazienti pediatrici, descrivendone eziologia, diagnosi e possibilità di trattamento.
Materiali e metodi. è stata condotta una revisione della letteratura internazionale attraverso l'utilizzo della banca dati Medline. Le parole chiave utilizzate sono state: "bilateral coronoid hyperplasia", "coronoid process", "temporomandibular joint ankylosis", "coronoid hyperplasia and treatment", "pediatric patients".
Risultati. Tra i fattori eziopatogenetici si annoverano: iperattività del muscolo temporale, predisposizione familiare, alterazioni del sistema endocrino, disturbi temporo-mandibolari, traumi, persistenza di un centro attivo di crescita a livello coronoideo. I sintomi principali sono: ipomobilità mandibolare, ridotto movimento di lateralità e protrusione, distonia muscolare. Ortopantomografia, risonanza magnetica e tomografia computerizzata sono i mezzi diagnostici d'elezione. Il trattamento prevede, il più delle volte, un approccio chirurgico tramite coronoidectomia.
Conclusioni. Dal momento che l'iperplasia del coronoide ha un notevole impatto sullo sviluppo e sulla crescita fisiologica del paziente pediatrico, è importante una diagnosi precoce per ripristinare quanto prima le multifunzioni stomatognatiche.



Articoli correlati

I denti sovrannumerari hanno una frequenza di sviluppo, nella dentizione permanente, compresa tra lo 0,15% e il 3,9% nei caucasici e superiore al 3% negli individui di razza...

di Lara Figini


Dalla fotografia del viso e dei denti alle impronte digitali delle arcate dentali fino al caso finito. Un caso ortodontico clinico sviluppato con strumenti digitali dal dott. Pironi 


Nell’ultimo numero di The Angle Orthodontist è stata pubblicata una revisione sistematica sugli effetti dell’espansione rapida del mascellare (RME) sulle articolazioni temporo-mandibolari. La...

di Davide Elsido


Il morso aperto è considerato come una deviazione nella relazione verticale delle arcate dentali mascellare e mandibolare, caratterizzata da una mancanza di contatto tra segmenti...

di Davide Elsido


Il bruxismo notturno (SB) è un’attività muscolare masticatoria involontaria eseguita durante il sonno e può essere ritmico (fasico) o non ritmico (tonico). La sua prevalenza...

di Lara Figini


Altri Articoli

La Regione conferma vaccinazione per tutti gli operatori sanitari e di interesse sanitario. Per i non iscritti all’Ordine la prenotazione deve essere fatta singolarmente


Il primo impegno del nuovo presidente sarà il XIII Meeting Mediterraneo AIOP dal 15 al 17 aprile in modalità virtuale


Sinergia Associazione Italiana Odontoiatri-Tokuyama: i soci riceveranno un "Welcome kit" fino al 30 aprile


Il prof. Gagliani pone l'attenzione su di una ricerca che evidenza come la scienza dei materiali e l’intelligenza artificiale possa contribuire a rendere l’ambiente poco ospitale per i virus

di Massimo Gagliani


L’Ordinanza del Generale Figliulo con le nuove priorità di vaccinazione potrebbe coinvolgere anche tutte le figure presenti in studio. Per l’ANTLO, anche gli odontotecnici  


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente