HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
07 Maggio 2013

Proposta di analisi cefalometrica 3D per un'analisi facciale globale in ortodonzia e implantologia

Proposta di analisi cefalometrica 3D per un'analisi facciale globale in ortodonzia e implantologia

di G. Perrotti, L. De Vecchi, T. Testori, R.L. Weinstein


cefalometriacefalometria
Obiettivi: L'analisi facciale globale è un approccio diagnostico che fornisce un quadro ampio e ben strutturato delle problematiche del paziente candidato a complesse riabilitazioni implantoprotesiche, a complessi trattamenti ortodontici o interventi di chirurgia maxillo-facciale.
Gli obiettivi di questo articolo sono proporre alla comunità scientifi ca e clinica un modello di analisi cefalometrica 3D a scopo diagnostico in ortodonzia, chirurgia maxillo-facciale e implantare e illustrare le attuali potenzialità dei nuovi campi di acquisizione delle indagini 3D.
Materiali e metodi: Per sviluppare questo modello cefalometrico sono stati analizzati i rapporti scheletrici cefalometrici di 30 pazienti a
cui era stata comunque richiesta una CBCT per formulare una corretta diagnosi e un successivo piano di trattamento. Non è stata richiesta l'approvazione del Comitato Etico dato che il clinico non ha fatto nulla di differente rispetto a un caso clinico di routine in cui viene richiesto un esame CBCT invece di molteplici esami 2D. L'analisi è stata effettuata con il software dedicato Materialise Simplant OMS (Leuven, Belgio).
Risultati: La dose radiogena somministrata e il tempo di esposizione infl uenzano la qualità dell'immagine. Confrontando le indagini radiografi che CBCT con le convenzionali TC-multislice si può rilevare come la CBCT sia l'esame di scelta per la ridotta esposizione alle radiazioni, l'accessibilità e il vantaggioso rapporto costi-benefi ci. L'analisi dei piani e l'analisi delle distanze fra i diversi piani forniscono utili indicazioni diagnostiche per individuare importanti alterazioni ossee e dentali.
Conclusioni: Si può quindi concludere che la proposta di analisi cefalometrica 3D può essere un utile strumento in fase diagnostica terapeutica nei casi ortodontici, di chirurgia maxillofacciale e implantare in cui è richiesta una più approfondita valutazione di parametri scheletrici di tutto il distretto maxillo-facciale.



Articoli correlati

L’introduzione di impianti corti, definiti tali quando al di sotto dei 10 mm, consente l’inserimento implantare anche in condizioni di scarsa altezza ossea evitando...

di Lara Figini


Di recente sono state pubblicate due revisioni sistematiche della letteratura scientifica che analizzano l’efficacia di diverse soluzioni anestetiche e il rischio di danno...

di Lucia Sardi


La radiografia panoramica, nota anche come ortopantomografia (OPG), è comunemente usata nelle indagini di dolore facciale e dentale. Questo esame radiografico è in grado di...

di Lara Figini


Le infezioni post-operatorie implantari sono considerate una complicanza rara, con una prevalenza che varia dall'1,6% all'11,5% e di solito si verificano entro il primo mese dopo...

di Lara Figini


Altri Articoli

La formazione per acquisire dignità professionale. Un testo ideale per i corsi di formazione ma anche per aggiornare chi non è obbligato a conseguire l’attestato di qualifica


Per la Cassazione non è ipotizzabile ricostruire il redito di un dentista sulla base degli acquisti senza tenere conto della contabilità dello studio


Presentato in provincia di Pisa un singolare progetto che lega la lettura alla cura della propria igiene orale


Rispettare l’ambiente costa fatica (in realtà poca), rinunce (anche queste poche) e quello dell’impegnarsi per il bene collettivo alla fine rischia di rimanere una frase che suona bene, ma molto...

di Norberto Maccagno


Si chiama Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati e si pone come portavoce di tutti coloro che credono nella Sanità Integrativa e vogliono renderla una opportunità per...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi