HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
25 Febbraio 2015

Video corso parte terza: "Installazione di una placca occlusale di protezione nel rispetto della propriocezione dento-parodontale"


Il minicorso video dal titolo "Progettazione, realizzazione e monitoraggio di uno splint di protezione occlusale nel rispetto della fisiologia orale. Prima parte: Realizzazione placca di protezione", si propone di illustrare in modo semplice ed intuitivo un trattamento odontoiatrico con placca occlusale in pazienti con buona salute dell'apparato stomatognatico, dettagliandone tutte le fasi operative di pertinenza sia del medico sia dell'odontotecnico al fine di ottenere un dispositivo personalizzato che rispecchi l'inquadramento clinico del paziente dal punto di vista morfologico e funzionale.

Il corso si compone di 4 parti, quella proposta è la terza

In questo video sono presentati gli step fondamentali per un corretto posizionamento della placca con una iniziale verifica clinica dapprima dell'adattamento e della stabilità del manufatto e poi della posizione e del numero dei contatti occlusali. E' quindi descritta la modalità con cui effettuare un eventuale molaggio della placca. Quando sono soddisfatti i requisiti clinici si procede al controllo strumentale (sEMG) dell'equilibrio neuromuscolare durante il massimo serramento volontario dei denti con e senza la placca, che potrebbe rendere necessarie ulteriori modifiche. In caso di intercettazione sulla placca di contatti occlusali che inibiscono l'attività dei muscoli masticatori misurata nella registrazione sulla dentatura naturale (acquisizione di riferimento) si procede all'eliminazione di tali interferenze. Si potrà concludere quindi l'installazione tramite opportuna rifinitura e lucidatura del dispositivo.

A questo link la PRIMA PARTE e la SECONDA PARTE

Articoli correlati

I denti sovrannumerari hanno una frequenza di sviluppo, nella dentizione permanente, compresa tra lo 0,15% e il 3,9% nei caucasici e superiore al 3% negli individui di razza...

di Lara Figini


Dalla fotografia del viso e dei denti alle impronte digitali delle arcate dentali fino al caso finito. Un caso ortodontico clinico sviluppato con strumenti digitali dal dott. Pironi 


Nell’ultimo numero di The Angle Orthodontist è stata pubblicata una revisione sistematica sugli effetti dell’espansione rapida del mascellare (RME) sulle articolazioni temporo-mandibolari. La...

di Davide Elsido


Il morso aperto è considerato come una deviazione nella relazione verticale delle arcate dentali mascellare e mandibolare, caratterizzata da una mancanza di contatto tra segmenti...

di Davide Elsido


Il bruxismo notturno (SB) è un’attività muscolare masticatoria involontaria eseguita durante il sonno e può essere ritmico (fasico) o non ritmico (tonico). La sua prevalenza...

di Lara Figini


Altri Articoli

Il prof. Gagliani pone l'attenzione su di una ricerca che evidenza come la scienza dei materiali e l’intelligenza artificiale possa contribuire a rendere l’ambiente poco ospitale per i virus

di Massimo Gagliani


Che fosse nato male il D.L. 44/21 lo avevo già sottolineato nello scorso DiDomenica, ma non avrei immaginato che venisse sconfessato dopo neppure una settimana dalla sua...

di Norberto Maccagno


In attesa del Decreto con modalità operative, l’ENPAM ha dato il via libera alla procedura online per individuare i medici e gli odontoiatri potenzialmente beneficiari dell’esonero 


Si avvicina (nuovamente) la scadenza che obbligherà gli studi ad avere solo ASO qualificati. Ecco gli scenari per i già assunti, chi potrà essere assunto fino al 20 aprile e chi dopo


Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiali i Decreti firmati dal Ministro della Salute Roberto Speranza attraverso i quali assegna le deleghe al sottosegretario alla...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente