HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
10 Marzo 2015

Adattamento di una placca occlusale alle mutate condizioni orali. Quarta ed ultima parte del videocorso gratuito

di Claudia Dellavia


Il minicorso video dal titolo si propone di illustrare in modo semplice ed intuitivo un trattamento odontoiatrico con placca occlusale in pazienti con buona salute dell'apparato stomatognatico, dettagliandone tutte le fasi operative di pertinenza sia del medico sia dell'odontotecnico al fine di ottenere un dispositivo personalizzato che rispecchi l'inquadramento clinico del paziente dal punto di vista morfologico e funzionale.

In questa quarta parte, l'utima del video corso gratuito, viene proposta una possibile modifica del dispositivo in presenza di variazioni dell'occlusione insorte nel periodo di trattamento clinico con la placca.
Riabilitazioni protesiche o interventi di odontoiatria restaurativa alterano la morfologia di uno o più settori dentali importanti per un corretto alloggiamento e stabilità della placca.

Simili interventi di "manutenzione" si possono rendere necessari a seguito dell'usura della superficie o di piccoli infrazioni/fratture della resina che compaiono nel tempo con il normale utilizzo del dispositivo.

Risulta quindi di particolare importanza il monitoraggio periodico clinico e strumentale per verificare il mantenimento dell'equilibrio neuromuscolare che presenta continui adattamenti funzionali.

A questo link la PRIMA PARTE, la SECONDA PARTE e la TERZA PARTE

Articoli correlati

Dopo il completamento del trattamento ortodontico, uno degli obiettivi più importanti è il mantenimento del risultato finale. È stato riferito che circa il 70% dei casi...

di Davide Elsido


I recenti progressi nel campo dell’odontoiatria digitale hanno spianato la strada all’uso della tecnologia CAD (computer-aided design) nella moderna pratica ortodontica.Oggi,...

di Massimo Gagliani


Diversi studi di letteratura riportano che anche nei bambini il russare e l’apnea ostruttiva notturna (OSA) sono relativamente frequenti, con una prevalenza del 27% e del 5,7%...

di Lara Figini


Il diastema è definito come uno spazio, o gap, più o meno ampio tra due denti consecutivi ed è un disturbo comune. È improbabile che un diastema mediale mascellare (MMD)...

di Lara Figini


Altri Articoli

I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


Per l’Agenzia delle Entrate la causa ostativa non potrà trovare applicazione se i due rapporti di lavoro persistono senza modifiche sostanziali per l’intero periodo di sorveglianza


Il problema è per gli studi al piano strada. La provocazione di Migliano: “se non venite voi a prenderli, ve li portiamo noi”


I centri dentistici DentalPro collaboreranno con la rete degli Empori Solidali delle Caritas diocesane per offrire cure gratis a determinati pazienti


Operazione del NAS che oltre allo studio dentistico porta la chiusura di una casa di cura senza autorizzazione e di un laboratorio di analisi dove i prelievi venivano fatti da un impiegato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi