HOME - Ortodonzia e Gnatologia
 
 
23 Aprile 2015

Dalla malposizione all'inclusione del canino mascellare: diagnosi e previsione di eruzione

di Anna Maria Melica


Dopo il terzo molare inferiore, il canino mascellare è l'elemento più interessato da anomalie di eruzione e di posizione. La scoperta di un dente malposizionato o incluso è spesso casuale e può quindi essere evidenziata dall'odontoiatra durante una normale visita di controllo.

Il quarto modulo del primo corso FAD (Dental Cadmos 4/2015) -autori  Maria Rosaria Ricchiuti, Manuela Mucedero, Paola Cozza- descrive le più recenti strategie di trattamento intercettivo, in una fase di dentizione mista precoce, nei pazienti con malposizione del canino permanente mascellare; l'obiettivo di questo tipo di trattamento è quello di aumentare le percentuali di successo della sua eruzione spontanea.

Con il termine dislocato o malposto si fa riferimento a una posizione anomala e sfavorevole del canino individuata in uno stadio "precoce" di sviluppo, l'inclusione rappresenta il più delle volte una conseguenza del dislocamento dell'elemento non preventivamente diagnosticato.

L'individuazione dei disturbi di eruzione evita che una malposizione possa evolvere in inclusione intraossea, riduce la durata del trattamento, semplifica le meccaniche ortodontiche, riduce i costi della terapia e il rischio di insorgenza di alcune complicanze.

Oltre all'esame clinico è opportuno avvalersi di tutti i mezzi diagnostici radiografici utili a individuare e riconoscere tale anomalia, l'ortopanoramica, come esame di base, consente di monitorare il percorso eruttivo del canino ed eventualmente diagnosticare la malposizione.
Sulla base di un'attenta analisi bibliografica sono descritte tutte le metodiche di trattamento proposte dalla letteratura e viene valutata la validità scientifica di ogni opzione.

I protocolli proposti come terapia intercettiva più diffusi si limitano ancora oggi all'estrazione dei canini decidui superiori e al monitoraggio radiografico, eseguito ogni 6 mesi, in attesa dell'eruzione del canino permanente. La pianificazione di un trattamento efficace offre la possibilità di risolvere la malposizione canina scegliendo, nel momento opportuno, la metodica terapeutica più adeguata per ricondizionare il tragitto di eruzione del canino dislocato.

A cura di: Anna Maria Melica, Coordinatore Scientifico Dental Cadmos

A questo link il lavoro orginale

Articoli correlati

Il nuovo libro del prof. Luca Levrini per l’odontoiatra ed il logopedista presenta una sintesi che supera la barriera tra il mondo medi­co-chirurgico e quello riabilitativo


Visita precoce dallo specialista e una igiene domiciliare scrupolosa con gli strumenti giusti, i consigli del presidente Luzi che si appella ai pediatri per una più stretta sinergia


La parodontite nei suoi stadi più avanzati può portare a dei disallineamenti o affollamenti dentali che vanno a compromettere l’estetica e a creare, quindi, una situazione...

di Lara Figini


Nel fine settimana a Bologna la manifestazione biennale “fiore all’occhiello” del Sindacato degli Ortodontisti (SUSO)


Oltre alla clinica anche il cambio di consegne alla presidenza e le elezioni di chi guiderà SIDO dal 2023 


Altri Articoli

O33Cronaca     11 Dicembre 2019

Ulss veneta cerca un igienista dentale

Contratto a tempo indeterminato presso l’Ulss numero 6 Euganea, domande entro il 9 gennaio 2020


I suggerimenti contenuti in un pieghevole distribuito in farmacia, negli studi odontoiatrici e presso i medici di base disponibili


Nel fine settimana a Roma dal titolo “Odontoiatria, eccellenza italiana”. Due giorni con 12 tra i migliori relatori clinici del nostro Paese


Salta il limite sul redito mentre viene confermata, per il pagamento con i contanti, la differenziazione tra struttura sanitaria pubblica ed accreditata e privato 


Indicato per i casi di riabilitazione estetica e per il ripristino della funzionalità di pazienti affetti da edentulia parziale o totale. Scopri le soluzioni cliniche


 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


11 Dicembre 2019
Cercasi odontoiatra con esperienza a Brandizzo (To)

Il Centro Chirurgico, con esperienza di oltre 30 anni nel settore (vedi sito www.centrochirurgicosrl.it), cerca odontoiatra per collaborazione in conservativa, endodonzia e chirurgia estrattiva. E' richiesta la disponibilita' di due giornate a settimana. Inviare C.V.

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi