HOME - Parodontologia
 
 
04 Novembre 2016

Salute orale e polmonite. Uno studio USA su 26mila pazienti ha studiato la correlazione

di Davis Cussotto


I pazienti che eseguono periodicamente la visita di controllo dal dentista e la seduta di igiene hanno meno probabilità di ammalarsi di polmonite. A sostenerlo è Michelle Doll, professore di medicina interna presso la Virginia Commonwealth University a Richmond in USA, che ha presentato i risultati di uno studio su 26.000 pazienti al congresso della Infectious Diseases Society of America svoltosi in questi giorni a New Orleans.

"C'è un legame ben documentato tra salute della bocca e polmonite",- ha dichiarato la Doll in un comunicato stampa. "Le visite odontoiatriche sono importanti per mantenere un buon livello di salute orale. Non possiamo eliminare tutti i batteri dal cavo orale, ma l'igiene personale e professionale sono in grado di limitare la quantità di microrganismi presenti".

Ogni anno un milione di Americani si ammalano di polmonite e di questi 50.000 muoiono a causa delle complicanze di questa temibile malattia infettiva; secondo la ricercatrice molte polmoniti derivano da ingestione delle secrezioni orali nelle vie aeree.

Lo studio è stato realizzato su un campione di 26.000 pazienti i cui dati sono stati messi adisposizione dalle compagnie assicurative. I pazienti sono sati tracciati nel periodo 2013/2014 per valutare l'accesso alle cure dentali. 450 sono stati i casi di polmonite diagnosticata nel periodo studiato.

La tabella indica la percentuale di pazienti non affetti da polmonite in relazione alla frequenza delle visite dal dentista:

Frequenza del controllo dentale

Percentuale di ASSENZA di malattia

Più di 2 volte l'anno

45%

Una volta l'anno

21%

Meno di una volta l'anno

16%

Mai

16%

" Il rischio di polmonite -concludono i ricercatori- sembra essere diminuito in coloro che eseguono abitualmente visite dentistiche di routine".

A cura di: Davis Cussotto, odontoiatra libero professionista Twitter @DavisCussotto

Articoli correlati

Mantenere l’igiene del cavo orale nei reparti di terapia intensiva può essere molto utile per la salute generale dei pazienti ricoverati: uno studio israeliano, infatti, ha provato che lo...


Di recente l’OMS e i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno riconosciuto diversi fattori di rischio per l’infezione da Covid-19, tra cui l’età...

di Lara Figini


Prof. Lior Shapira, presidente dell’European Federation of Periodontology: “La cura orale dovrebbe far parte delle raccomandazioni sanitarie per ridurre il rischio di gravi esiti legati al...


Odontoiatra: medico o “slot machine” del sorriso? Riflessione del prof. Massimo Gagliani sul ruolo del dentista

di Massimo Gagliani


Classificazione, rapporto con i pazienti e come le nuove tecnologie possono aiutare la cura, sono tra gli argomenti affrontati nel video incontro con la dott.ssa Morena Petrini


Altri Articoli

L’iniziativa dell’FDI World Dental Federation riunisce partner del settore dentale eco-consapevoli attorno a un obiettivo comune


L’invito ai pazienti: non trascurate le cure e rivolgetevi a Specialisti in Ortodonzia qualificati per essere certi di non correre rischi


Accesso ritenuto legittimo anche in ragione della protezione della concorrenza. Per i Giudici l’Ordine è deputato a perseguire gli interessi dell'intera categoria, ma nel rispetto di imparzialità


Servono dati certi prima di avanzare ipotesi ed indicare una scadenza della copertura vaccinale. I pareri del Sottosegretario alla Salute On. Sileri e dei virologi Pregliasco, Bassetti e Galli


Le prime valutazioni sulla base dei primi dati sia per quanto riguarda l’uso delle mascherine che la durata dell’immunizzazione data dal vaccino


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Sileri rilancia il Tavolo Tecnico: è il luogo per discutere e concordare le risposte alle problematiche