HOME - Parodontologia
 
 
04 Novembre 2016

Salute orale e polmonite. Uno studio USA su 26mila pazienti ha studiato la correlazione

di Davis Cussotto


I pazienti che eseguono periodicamente la visita di controllo dal dentista e la seduta di igiene hanno meno probabilità di ammalarsi di polmonite. A sostenerlo è Michelle Doll, professore di medicina interna presso la Virginia Commonwealth University a Richmond in USA, che ha presentato i risultati di uno studio su 26.000 pazienti al congresso della Infectious Diseases Society of America svoltosi in questi giorni a New Orleans.

"C'è un legame ben documentato tra salute della bocca e polmonite",- ha dichiarato la Doll in un comunicato stampa. "Le visite odontoiatriche sono importanti per mantenere un buon livello di salute orale. Non possiamo eliminare tutti i batteri dal cavo orale, ma l'igiene personale e professionale sono in grado di limitare la quantità di microrganismi presenti".

Ogni anno un milione di Americani si ammalano di polmonite e di questi 50.000 muoiono a causa delle complicanze di questa temibile malattia infettiva; secondo la ricercatrice molte polmoniti derivano da ingestione delle secrezioni orali nelle vie aeree.

Lo studio è stato realizzato su un campione di 26.000 pazienti i cui dati sono stati messi adisposizione dalle compagnie assicurative. I pazienti sono sati tracciati nel periodo 2013/2014 per valutare l'accesso alle cure dentali. 450 sono stati i casi di polmonite diagnosticata nel periodo studiato.

La tabella indica la percentuale di pazienti non affetti da polmonite in relazione alla frequenza delle visite dal dentista:

Frequenza del controllo dentale

Percentuale di ASSENZA di malattia

Più di 2 volte l'anno

45%

Una volta l'anno

21%

Meno di una volta l'anno

16%

Mai

16%

" Il rischio di polmonite -concludono i ricercatori- sembra essere diminuito in coloro che eseguono abitualmente visite dentistiche di routine".

A cura di: Davis Cussotto, odontoiatra libero professionista Twitter @DavisCussotto

Articoli correlati

Mantenere l’igiene del cavo orale nei reparti di terapia intensiva può essere molto utile per la salute generale dei pazienti ricoverati: uno studio israeliano, infatti, ha provato che lo...


I disturbi dell’alimentazione (ED), come l’anoressia o la bulimia, sono gravi malattie psicosociali che colpiscono adulti e soprattutto adolescenti.Gli individui affetti da ED...

di Alessandra Abbà


I ricercatori hanno esaminato l'associazione tra malattia parodontale e perdita dei denti e il rischio di cancro esofageo e gastrico


Il concetto di qualità della vita correlata alla salute orale (OHRQoL) è stato progressivamente introdotto nella ricerca parodontale e implantare.Una buona od ottima qualità...

di Lara Figini


L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) definisce la salute orale come uno stato della bocca privo di dolore a livello facciale, privo di patologie orali e di disturbi in...

di Lara Figini


Altri Articoli

Tra le richieste anche quella di sostenere la produzione europea. Già oggi in commercio prodotti riciclabili che rispettano le indicazioni ministeriali, l’ambiente e risultando anche economici


Finisce davanti al giudice la richiesta di un ASO che riteneva i problemi a schiena e spalle fossero di natura professionale. Riconosciuto l’indennizzo per l’inabilità certificata


Fino al 28 ottobre sarà possibile iscriversi al test per l’anno accademico 2020-2021. 25 i posti disponibili, Roma la sede dei corsi 


Riferito ai 4 mesi di pandemia è a disposizione di imprese e attività professionali con alcune limitazioni. Possibile decidere di “cederlo” 


Lo rivela uno studio pubblicato su Frontiers in Public Health. Secondo i ricercatori serve però tempo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio