HOME - Parodontologia
 
 
30 Novembre 2006

Malattia parodontale, un nuovo test?

di D. Bellinzani


Un gruppo di ricercatori statunitensi ha proposto un metodo semplice di diagnosi della malattia parodontale: se la patologia consiste in un’infezione batterica dei tessuti parodontali, come la definisce l’American Academy of Periodontology, perché non accertarne la presenza con un affidabile conteggio al microscopio dei globuli bianchi nella placca? La proposta, apparsa sulle pagine del Journal of Periodontology, offre un metodo che evita le false diagnosi dei casi che presentano profonde tasche parodontali senza che queste siano originate da infezione. Il conteggio dei globuli bianchi richiamati dal sistema immunitario può indicare esattamente se è in atto un’infezione batterica, e di un tempo non estremamente lungo: occorrono infatti circa tre minuti per prelevare un campione di placca dal sito individuato come rappresentativo e analizzarlo al microscopio. Una diagnosi della malattia parodontale che preveda criteri diversi dagli attuali implica anche in parte una revisione delle conoscenze a riguardo: fattori come l’età e l’uso di tabacco, per esempio, si mostrano nel nostro studio correlati alla presenza di tasche parodontali ma non all’infezione batterica.

Journal of Periodontology 2006; 77:1572-81 The Diagnosis of Periodontal Disease in Private Practice

GdO 2006; 17

Articoli correlati

I pazienti non sono regolari nelle visite parodontali e le cause potrebbero essere per difetti di comunicazione


I denti che vengono trattati con chirurgia parodontale ricostruttiva hanno una buona prognosi a lungo termine, anche nel caso di lesioni parodontali profonde intraossee....

di Lara Figini


La misurazione dell’osso alveolare residuo prima del trattamento parodontale è uno step fondamentale per avere informazioni sui tessuti duri, per stabilire la necessità e la...

di Lara Figini


Definita la condizione di salute parodontale, tra i coordinatori del gruppo di lavoro il prof. Tonetti


Altri Articoli

Rispettare l’ambiente costa fatica (in realtà poca), rinunce (anche queste poche) e quello dell’impegnarsi per il bene collettivo alla fine rischia di rimanere una frase che suona bene, ma molto...

di Norberto Maccagno


Si chiama Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati e si pone come portavoce di tutti coloro che credono nella Sanità Integrativa e vogliono renderla una opportunità per...


Quelle odontoiatriche seguono lo stesso principio. Di Gioia (POIESIS): anche in caso di prestazioni rese nell’ambito anatomico di competenza extra orale


Caprara: è una strada da percorrere per il nostro bene e quello dei nostri pazienti, non per tornaconti personali o per strategie di marketing


Intervista al presidente SIE alla vigilia del Congresso Nazionale. Vittorio franco: è una delle più importanti branche dell’odontoiatria che merita di essere “specialità” 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi