HOME - Parodontologia
 
 
15 Febbraio 2007

Parodonto: il fumo riduce il sintomo sanguinamento

di Debora Bellinzani


Informazioni preziose arrivano dalla ricerca scientifica nell’ambito della parodontologia: se un paziente è fumatore, o lo è stato negli anni precedenti, è meglio non considerare il sanguinamento gengivale come indice della presenza di malattia parodontale o come parametro della sua gravità e dello stato di salute dei tessuti orali. Il fumo infatti, secondo un gruppo di ricercatori giapponesi, altera la risposta dei tessuti gengivali e riduce il sanguinamento gengivale anche in presenza di uno stadio avanzato di malattia parodontale.
La ricerca, pubblicata recentemente dal Journal of Periodontology, ha coinvolto un campione di 958 abitanti di Hisayama, città situata in un’area metropolitana nel sud del Giappone. Il processo che porta alla riduzione del sanguinamento gengivale è ancora poco conosciuto. Tuttavia i tessuti orali dei fumatori, pur essendo infiammati, presentano uno scarso sanguinamento per via della soppressione dell’espressione di alcuni marcatori del processo infiammatorio. Gli odontoiatri - suggeriscono i ricercatori - dovrebbero conoscere le possibili differenze tra fumatori e non fumatori, per potere individuare tutte le manifestazioni della patologia.

Journal of Periodontology 2006; 77: 1430-1435
“The Influence of Current and Former Smoking on Gingival Bleeding: The Hisayama Study”

GdO 2007; 2

Articoli correlati

L’estetica sta diventando ogni giorno sempre più importante per i pazienti. In effetti, uno dei motivi principali per un consulto dentale è l’alterazione dell’aspetto del...

di Lorenzo Breschi


Approfondimento in occasione del terzo Simposio Internazionale sul trattamento dei tessuti molli parodontali e perimplantari a Firenze


I pazienti non sono regolari nelle visite parodontali e le cause potrebbero essere per difetti di comunicazione


I denti che vengono trattati con chirurgia parodontale ricostruttiva hanno una buona prognosi a lungo termine, anche nel caso di lesioni parodontali profonde intraossee....

di Lara Figini


La misurazione dell’osso alveolare residuo prima del trattamento parodontale è uno step fondamentale per avere informazioni sui tessuti duri, per stabilire la necessità e la...

di Lara Figini


Altri Articoli

Mentre il Parlamento europeo si interroga su di un possibile “passaporto sanitario” necessario per poter viaggiare tra gli Stati, in sanità si sta cominciando a discutere...

di Norberto Maccagno


Con un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate viene posticipata la scadenza dell’invio dei dati per fatture emesse, e rimborsate, nel 2020


Marin (ANTLO): ognuno a caldeggiare le proprie necessità, perché non si è fatto fronte comune? Davanti alla salute, misero rivendicare distinguo sindacali


Classificazione, rapporto con i pazienti e come le nuove tecnologie possono aiutare la cura, sono tra gli argomenti affrontati nel video incontro con la dott.ssa Morena Petrini


AIO chiama i tavoli ministeriali: ‘’fare presto con la legge’’. Odontoiatri a rischio convenzionamento con ASL


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale