HOME - Parodontologia
 
 
12 Marzo 2019

Accuratezza della cone-beam nel calcolo della perdita di osso alveolare in parodontologia

di Lara Figini


La misurazione dell’osso alveolare residuo prima del trattamento parodontale è uno step fondamentale per avere informazioni sui tessuti duri, per stabilire la necessità e la formulazione dei piani di trattamento adeguati e per predire la prognosi della parodontite.

Le misurazioni cliniche più comunemente utilizzate per la diagnosi di parodontite sono il livello di attacco clinico (CAL) e la profondità di sondaggio delle tasche (PPD).

Il sondaggio parodontale manuale può talvolta però causare disagio e dolore ai pazienti, pertanto la letteratura annovera una svariata quantità di studi con lo scopo di identificare un modo più comodo e più semplice per aiutare o promuovere la misurazione della perdita ossea.

La tomografia computerizzata a fascio conico (CBCT) potrebbe essere uno strumento utile in questo senso, ma è davvero efficace e affidabile per valutare la perdita di osso alveolare, a tal punto da poter sostituire completamente il sondaggio manuale?

Tipologia di ricerca e modalità di analisi
In uno studio pubblicato sul Journal of Oral Science di febbraio 2019 è stata valutata l’accuratezza diagnostica della tomografia computerizzata a fascio conico (CBCT) circa la perdita ossea parodontale.

Sono stati inclusi nello studio 180 siti di denti ricavati da 13 pazienti. Il livello di attacco clinico (CAL) è stato misurato, quindi sono state acquisite immagini con la CBCT prima dell'intervento parodontale.

Tre parodontologi hanno misurato la distanza intra-chirurgica tra la giunzione amelo-cementizia e la cresta ossea alveolare nei siti mesio-buccale, buccale, disto-buccale, mesio-linguale/palatale, linguale/palatale e disto-linguale/palatale.

Per effettuare i confronti tra le misure rilevate sono stati utilizzati tre metodi. Sono state, inoltre, analizzate le varianze inter-osservatore e intra-osservatore.

Risultati
Differenze statisticamente significative sono state riscontrate
tra i dati ottenuti con la CBCT e quelli con il calcolo del CAL+2,04 mm manuale (P = 0,000) e tra i dati della CBCT e le misurazioni intra-chirurgiche (P = 0,001).

Tutti i siti hanno mostrato differenze nella CBCT rispetto alla misurazione intra-chirurgica e rispetto ai confronti CAL+2,04 mm, a eccezione dei siti buccali (P = 0,187 e 0,147, rispettivamente).

Conclusioni
Dai dati evidenziati da questo studio, che devono però trovare conferma con altri lavori analoghi, si può concludere che i risultati della CBCT non concordano con quelli della misurazione intra-chirurgica.

Implicazioni cliniche
Sia il sondaggio clinico che le immagini ottenute con la CBCT hanno i loro punti deboli intrinseci
. Nella diagnosi clinica parodontale, la CBCT deve essere usata con cautela, e solo se necessaria per evitare dosi di radiazioni non giustificate per il paziente.

Per approfondire

Yang J, Li X, Duan D, Bai L, Zhao L, Xu Y. Cone-beam computed tomography performance in measuring periodontal bone loss. J Oral Sci 2019 Feb 26.

Articoli correlati

È opinione comune che al giorno d’oggi le malattie più diffuse e importanti del cavo orale (gengiviti e parodontiti, carie dentale e cancro orale) siano prevenibili. Se...

di Edoardo Mancuso


Pubblicati sul Journal of Clinical Periodontologyi dati del primo studio SIdP sugli effetti della parodontite nei pazienti con Covid-19: l’infiammazione gengivale aggrava gli esiti del contagio


SIdP: parodontite e diabete, un pericoloso legame a doppio filo. Grazie ai dentisti si può prevenire attraverso diagnosi precoce ed individuare grazie a semplici test alla poltrona


Partendo dalla fotografia della salute orale degli anziani, il prof. Gagliani nel suo Agorà del Lunedì si chiede se non sia ora di pensare ad una assistenza odontoiatria domiciliare


Dalla Giornata Mondiale dei Farmacisti un messaggio verso una maggiore collaborazione. SIdP conferma: fondamentale nella gestione dei farmaci e degli ausili per la salute orale prescritti dallo...


Altri Articoli

“L’odontoiatria in salute per la salute” il filo conduttore di questa edizione. Disponibili online e gratuitamente tutte le video relazioni e i 602 poster


Il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie ha pubblicato una guida per la prevenzione al contagio dei vaccinati


Quelli che hanno ottenuto la dose prima di marzo potrebbero non poterlo utilizzare per gli spostamenti durante le vacanze estive. I dubbi sulla “validità semestrale”


Per l’EMA i benefici superano i rischi. AIFa e Ministero della salute autorizza le inoculazioni anche in Italia, ma per gli over 60


Immagine di repertorio

Riguarderebbe solamente la scadenza legata alla possibilità di assumere ASO non qualificate. Intanto il Ministro avrebbe dato il via libera per avviare l’iter per la modifica del DPCM


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente