HOME - Parodontologia
 
 
30 Marzo 2012

Variazione degli indici parodontali durante la giornata

di C. Bertoldi, C. Pellacani, L. Generali, V. Ponzini, A. Lucchi, S. Guaitolini, A. Forabosco


Obiettivi
Lo scopo è verificare se gli indici parodontali, su cui si basa in gran parte la scelta terapeutica parodontologica, possano essere influenzati dal periodo della giornata in cui sono rilevati.

Materiali e metodi
Sono stati arruolati, secondo precisi criteri di inclusione ed esclusione, 11 pazienti. Oggetto della valutazione sono stati il Full-Mouth Plaque Score (FMPS), il Full-Mouth Bleeding Score (FMBS) e il Periodontal Screening and Recording (PSR) al baseline (T0); la sperimentazione ha previsto il confronto delle misurazioni dei suddetti indici in tre momenti successivi della stessa giornata (T1 ore 8,30; T2 ore 11,30; T3 ore 14,00) in fase di mantenimento.

Risultati
Tutti gli indici considerati migliorano significativamente passando da T0 alle tre rivalutazioni finali. Confrontando tra loro T1, T2 e T3 si rileva che il FMBS rilevato in T1 (media ± deviazione standard 4,82 ± 2,95) risulta significativamente maggiore rispetto a quello rilevato in T2 (2,69 ± 1,49) e T3 (2,03 ± 1,51). Considerando i soli non fumatori si denota il significativo miglioramento degli indici da T0 alle rivalutazioni finali, senza significatività fra le tre rivalutazioni, mentre il FMBS non migliora significativamente da T0 a T1 e in T1 è maggiore rispetto a T2 e T3 nei fumatori.

Conclusioni
Pur considerando i limiti di questo studio, l'indice FMBS non si dimostra significativamente stabile nell'ambito della stessa giornata. Indicativamente tale risultato è particolarmente rilevante nei tabagisti, suggerendo anche un'ulteriore via patogenetica infiammatoria al danno parodontale.



Articoli correlati

“La presenza di placca in un sito implantare determina un rischio aumentato di circa 14,3 volte di insorgenza e progressione di una perimplantite”, ad evidenziarlo è il vice presidente...


È ormai assodato che il fumo ha effetti deleteri sia sulla salute sistemica che orale. Rappresenta uno dei fattori di rischio certi per la parodontite sia nei fumatori attivi...

di Lara Figini


Gli italiani continuano ad amare le “bionde”, intese come sigarette. Secondo i dati anticipati dall’Istituto Superiore di Sanità, in occasione della Giornata Mondiale Senza...


Il fumo è il principale fattore di rischio per molte malattie degenerative croniche, in particolare respiratorie e cardiovascolari, ma molti effetti avversi si verificano nei fumatori cronici...


Altri Articoli

Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


Riceviamo e volentieri pubblichiamo.“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco...


A denunciare un diplomato odontotecnico di 55 anni di Palermo, con l’accusa di esercizio abusivo della professione sanitaria, sono stati i carabinieri del NAS. Secondo quanto riportato dalla...


“Il meccanismo delle detrazioni sanitarie - è più costoso, regressivo e diseguale territorialmente rispetto a quello degli oneri deducibili applicato alla Sanità Integrativa. Si tratta, inoltre,...


Per i dentisti, igienisti dentali e laboratori odontotecnici che emettono la fattura elettronica per le prestazioni esenti Ivascade lunedì 22 luglio il termine per pagare l'imposta di...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi