HOME - Parodontologia
 
 
30 Marzo 2012

Il metodo UniFe per la valutazione del rischio parodontale

di R. Farina, L. Minenna, G. Franceschetti, M.E. Guarnelli, L. Trombelli


Obiettivi
La progressione della parodontite è estremamente variabile tra individui sia in termini di decorso spontaneo sia in corso di trattamento. Solo alcuni dei determinanti del rischio sono rilevanti per la formulazione della diagnosi parodontale. Lo scopo del presente lavoro è illustrare, con l'ausilio di due casi clinici paradigmatici, come l'applicazione di un metodo semplificato per la valutazione del rischio parodontale (UniFe), elaborato e proposto dal Centro di Ricerca per lo Studio delle Malattie Parodontali e Peri-Implantari dell'Università di Ferrara, possa consentire di discriminare diversità nel rischio parodontale in pazienti con sovrapponibile severità della parodontite.

Materiali e metodi
L'applicazione del metodo di valutazione del rischio UniFe è stata descritta nei suoi step operativi. Il livello di rischio parodontale in accordo al metodo UniFe è stato poi calcolato in due pazienti affetti da parodontite di grado severo.

Risultati
Nonostante la stessa severità della parodontite, i due pazienti sottoposti a valutazione prognostica hanno mostrato livelli di rischio diversi. Il metodo UniFe ha permesso di evidenziare come la prognosi più sfavorevole fosse determinata dall'esposizione a fattori di rischio ambientali (fumo) e da una maggiore prevalenza del sanguinamento gengivale.

Conclusioni
Dati preliminari sembrano indicare che, tra i metodi attualmente disponibili, UniFe rappresenti uno strumento semplice e affidabile per la valutazione del rischio parodontale. L'utilizzo del metodo UniFe consente di discriminare livelli di rischio diversi in pazienti che hanno la stessa severità della malattia.



Articoli correlati

La parodontite è una malattia infiammatoria cronica derivante da un’infezione opportunistica del biofilm di placca endogena. La parodontite colpisce oltre il 50% degli adulti...

di Giulia Palandrani


Dai dati analizzati emerge una predisposizione alle problematiche parodontali

di Lara Figini


Leonardo Trombelli insegna all’Università di Ferrara, dove è titolare della cattedra di parodontologia e implantologia; è inoltre direttore del Centro di ricerca e servizi per lo studio delle...


ObiettiviScopo del presente lavoro è individuare i fattori prognostici dell'eruzione dell'incisivo permanente incluso.Materiali e metodiMitchell e Bennet valutano la distanza del dente incluso...


Altri Articoli

La nuova stretta del Governo verso i no-vax che dal 10 gennaio ha portato restrizioni a chi non ha il Green pass rafforzato per accedere ai mezzi di trasporto, bar, ristoranti, palestre, piscine etc,...

di Norberto Maccagno


Agorà del Lunedì     16 Gennaio 2022

Comprare vita ai denti

Come mai oltre la metà dei trattamenti periapicali fallisce? La domanda è lo spunto per il prof. Gagliani per fare alcune considerazioni sul tema dei ritrattamenti

di Massimo Gagliani


Sono già 20 le cliniche dentistiche Sanitas che raccolgono mascherine destinate al riciclaggio. Una mascherina FFP2 può impiegare 400 anni per decomporsi


Dall’Università di Ferrara il “Postgraduate Program for Proficiency in Periodontology” diretto dal prof. Trombelli. Iscrizioni entro 28 gennaio


Tra i punti: laurea triennale in facoltà ad indirizzo scientifico-tecnologico; professionista tecnico in ambito sanitario; esclusivo fabbricante di dispositivi medici su misura ad uso odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi