HOME - Parodontologia
 
 
01 Aprile 2013

Il cuneo distale retromolare: tecniche chirurgiche a confronto

di L. Checchi, M. Montevecchi, P. Felice, V. Checchi


Obiettivi. L'approccio chirurgico alla zona retromolare può essere attuato con diverse tecniche. Scopo del lavoro è analizzare quanto proposto in letteratura per il trattamento di tale specifica area al fine di discuterne il razionale e le conseguenti indicazioni cliniche.
Materiali e metodi. La chirurgia ossea è una tecnica estremamente raffinata nella quale sono richieste al clinico scrupolose analisi d'insieme che, a loro volta, vanno rapportate alle specifiche peculiarità delle aree anatomiche interessate. Chiaro esempio di ciò è il trattamento delle tasche parodontali a carico della superficie distale dell'ultimo molare. Un approccio con chirurgia a lembo può essere raccomandabile in quanto, grazie alla chiusura primaria dei lembi, risulta meno traumatico nel postoperatorio, garantendo nel contempo accesso ogni qualvolta sia prevista una correzione della morfologia ossea.
Risultati e conclusioni. Le caratteristiche anatomiche dell'area retromolare, con gli specifici vincoli sia al disegno incisionale sia al corretto adagiamento finale, hanno portato allo sviluppo di molteplici tecnicismi che dipendono dallo spazio esistente, dalla profondità di tasca, dalla presenza e tipologia del difetto osseo, dalla presenza/assenza del terzo molare e dal tipo di tessuto molle presente (più o meno cheratinizzato). La combinazione di questi parametri richiederà una scelta clinica finalizzata all'eliminazione della tasca parodontale.



Articoli correlati

Uno studio clinico, pubblicato sul Journal of Clinical Periodontology ha valutato i livelli salivari dei marker mieloidi correlati alla malattia parodontale e la loro potenziale...

di Lara Figini


L’utilizzo di una matrice di collagene xenogenica come alternativa all’innesto gengivale libero tradizionale nel trattamento e nella prevenzione delle recessioni gengivali in...

di Lara Figini


Una dieta malsana con elevata assunzione giornaliera di zuccheri liberi e aggiunti aumenta il rischio di obesità ed è un importante fattore di rischio metabolico per le...

di Lara Figini


Parametri parodontali e biomarker nella progressione della parodontite nei fumatori, le anticipazioni di uno studio longitudinale

di Lara Figini


La malattia parodontale è una malattia infiammatoria e se non trattata può portare alla perdita dei denti, compromettendo la funzione masticatoria ed estetica. La malattia...

di Lara Figini


Altri Articoli

La nuova stretta del Governo verso i no-vax che dal 10 gennaio ha portato restrizioni a chi non ha il Green pass rafforzato per accedere ai mezzi di trasporto, bar, ristoranti, palestre, piscine etc,...

di Norberto Maccagno


Agorà del Lunedì     16 Gennaio 2022

Comprare vita ai denti

Come mai oltre la metà dei trattamenti periapicali fallisce? La domanda è lo spunto per il prof. Gagliani per fare alcune considerazioni sul tema dei ritrattamenti

di Massimo Gagliani


Sono già 20 le cliniche dentistiche Sanitas che raccolgono mascherine destinate al riciclaggio. Una mascherina FFP2 può impiegare 400 anni per decomporsi


Dall’Università di Ferrara il “Postgraduate Program for Proficiency in Periodontology” diretto dal prof. Trombelli. Iscrizioni entro 28 gennaio


Tra i punti: laurea triennale in facoltà ad indirizzo scientifico-tecnologico; professionista tecnico in ambito sanitario; esclusivo fabbricante di dispositivi medici su misura ad uso odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi