HOME - Patologia Orale
 
 
07 Settembre 2009

Cancro orale: i fattori di rischio modificabili

di Debora Bellinzani


Cinque consigli pratici che ANDI, attraverso un sito dedicato (www.oralcancerday.it), si è impegnata a divulgare individuando tutto ciò che ognuno può fare per ridurre il proprio rischio di sviluppare la patologia.
* Smetti di fumare e non abusare di alcolici

L’abitudine al fumo e l’abuso di alcol sono i principali fattori modificabili legati allo sviluppo della patologia. Uno studio apparso su JCDA nel 2008 riporta che più del 75 per cento dei casi di carcinoma orale diagnosticati sono attribuibili al consumo di alcol o tabacco; l’assunzione di entrambi, inoltre, moltiplica il rischio al punto che chi fa uso sia di alcol sia di tabacco ha un rischio 30 volte maggiore rispetto a coloro che non bevono e non fumano; è bene anche sapere che, a parità di quantità di fumo di tabacco respirata, il rischio di sviluppare la patologia è più alto per le donne rispetto agli uomini.
L’abbandono delle cattive abitudini porta invece un beneficio sicuro: se smette di fumare, anche un accanito consumatore di tabacco, in un arco di tempo compreso tra 10 e 20 anni, può riportare il proprio livello di rischio di sviluppare questa neoplasia al pari di coloro che non hanno mai fumato.
* Assumi una dieta ricca di frutta e verdura
Il motivo per cui in Grecia si registra la minore incidenza della patologia in Europa sembra essere, secondo uno studio pubblicato da Cancer nel 2002, proprio il tipo di alimentazione più diffuso, che riesce a contrastare gli effetti di un uso pur consistente di alcol e tabacco. Il prevalente consumo di cereali, frutta e latticini, unito a un apporto di grassi provenienti quasi interamente dall’olio di oliva, sono tra i fattori che principalmente proteggono la popolazione dal carcinoma orale.
* Migliora la tua igiene orale
La scarsa igiene orale è sicuramente uno dei fattori che predispongono allo sviluppo della neoplasia; dai dati presentati nel 2003 dall’American Association of Dental Research è emersa inoltre una connessione tra carcinoma orale e malattia parodontale, anch’essa associata alla mancanza di igiene orale: le persone che presentano processi infiammatori parodontali hanno il doppio delle possibilità di sviluppare lesioni precancerose nei tessuti del cavo orale rispetto a soggetti sani, e chi soffre di parodontite corre un rischio quattro volte superiore di sviluppare una forma di carcinoma orale.
* Esegui visite periodiche ogni 6 mesi da uno specialista e dal tuo dentista
* Fatti insegnare dal tuo dentista l’auto-esame del cavo orale
Infine le visite presso uno specialista che possa effettuare controlli, analizzare una lesione individuata dal paziente e insegnare come osservare il cavo orale e a quali segni prestare attenzione è uno dei presidi più importanti a cui affidarsi per evitare diagnosi tardive o, più ottimisticamente, per sapere di essere in salute.

GdO 2009;12

Articoli correlati

Il fumo è il principale fattore di rischio per molte malattie degenerative croniche, in particolare respiratorie e cardiovascolari, ma molti effetti avversi si verificano nei fumatori cronici...


Fondazione ANDI e Società Italiana di Patologia e Medicina Orale hanno lanciato una App che offre la possibilità di conoscere con un Click i Centri di Sanità Pubblica e...


Salute orale, cure dentali, igiene della bocca e associazioni con il rischio di cancro del tratto aerodigestivo superiore: sono questi i punti indagati a fondo da uno studio multicentrico europeo,...


Altri Articoli

ANDI in collaborazione con AIO, CAO, Fondazione ANDI, diffonde una guida pratica per odontoiatri e personale di studio condivise con il Ministero della Salute


Le misure da adottare in studio, la gestione dei pazienti, la comunicazione anche attraverso i social. Questa l’esperienza del presidente CAO Reggio Emilia Fulvio Curti


Le ordinanze a causa del coronavirus hanno costretto il SIASO e rimandar eil Congresso Nazionale programmato sabato 29 febbraio a Milano


Il past president UNIDI guiderà l’International Dental Manufacturer Association. Guarda la video intervista


Il Ministero ha rilasciato una circolare con alcuni chiarimenti sul COVID-19. Tra le indicazioni anche quelli su pulizia ambienti sanitari e non sanitari e le misure preventive


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni