HOME - Patologia Orale
 
 
30 Marzo 2006

Patologie orali in seguito a trapianto di midollo osseo. Graft-Versus-Host Disease (GVHD)

di G. Campisi, N. Termine, V. Panzanella, O. Di Fede, C. Di Liberto, *G. La Torretta, *L. Lo Muzio


Il presente lavoro si propone di analizzare le caratteristiche cliniche e patogenetiche della Graft-Versus-Host Disease (GVHD), considerata la più frequente complicanza di trapianto di midollo osseo allogenico. Essa rappresenta un reazione avversa delle cellule immunitarie del donatore a carico dei tessuti del ricevente, risultante in una sindrome multidistrettuale che, in relazione ai tempi di comparsa ed alla sede degli organi coinvolti, è comunemente distinta in acuta (aGVHD) e cronica (cGVHD).
Negli ultimi anni, l’incidenza della GVHD è progressivamente aumentata in virtù, verosimilmente, della diffusione delle manovre di trapianto di midollo osseo allogenico e, soprattutto, dell’incremento delle percentuali di successo che, nel corso degli anni, continuano a caratterizzarle.
Il coinvolgimento orale, tipico della forma cronica e contraddistinto dalla comparsa di lesioni lichenoidi, eritematose e/o ulcerative spesso associate a progressiva atrofia delle ghiandole salivari e xerostomia, si evidenzia nel 30-80% dei casi e può rappresentare la prima e talvolta l’unica manifestazione di GVHD.
In virtù di tali considerazioni, è importante sottolineare il ruolo chiave del clinico orale nel management del paziente trapiantato, al fine di proporre un protocollo preventivo di oral special care da attuare prima e dopo l’intervento.

Oral diseases in bone marrow trasplantation: Graft-Versus-Host Disease
The aim of this paper is to review clinical and pathogenetic features of Graft-Versus-Host Disease (GVHD), the most common complication of allogeneic bone marrow transplantation (BMT). GVHD is an adverse reaction of donor’s immune cells against host’s tissues, resulting in a multisystemic syndrome, usually classified in acute (aGVHD) and chronic (cGVHD) on the basis of onset timing and organs involved. In the last years, GVHD’s incidence has risen progressively as allogenetic bone marrow transplants and survival rates of have increased.
Oral involvement is typically present in the chronic form and is characterized by lichenoid, erythematous and/or ulcerative lesions often associated with xerostomia and progressive salivary gland atrophy. It occurs in 30% - 80% of patients and may be the first or even the only manifestation of GVHD. Given these considerations, it is important to underline the key role of dentist in the management of BMT patients and to recommend preventive oral care procedures before and after BMT.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Palermo
Dipartimento di Scienze Stomatologiche - Settore di Medicina Orale
Titolare: prof. M. D'Angelo
*Università degli Studi di Foggia - CLOPD
Titolare: prof. L. Lo Muzio 



Articoli correlati

La rimozione dei terzi molari mandibolari impattati è una comune procedura dento-alveolare eseguita in chirurgia orale e maxillo-facciale, con diversi livelli di difficoltà...

di Lara Figini


Le aspettativa di vita tendono sempre di più a prolungarsi e la popolazione con oltre 65 anni aumenta costantemente e, con essa, il tasso di incidenza di edentulismo...

di Lara Figini


Le infezioni post-operatorie implantari sono considerate una complicanza rara, con una prevalenza che varia dall'1,6% all'11,5% e di solito si verificano entro il primo mese dopo...

di Lara Figini


Una ricerca ha indagato quale metodica aumenta il rischio

di Lara Figini, Massimo Gagliani


L'estrazione chirurgica di un terzo molare è una delle procedure più frequentemente eseguite daun chirurgo orale o maxillofacciale e la diatriba perenne è se eseguire...


Altri Articoli

Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e...


La Regione Toscana, con la Legge regionale n° 50, ha modificato la L.R. 5 agosto 2009 n°51 "Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi...


Avevano permesso ad un non laureato ed abilitato di curare i loro pazienti e per questo il giudice di Lucca ha condannato tre iscritti all’Albo per concorso in esercizio abusivo della...


In vista del termine del triennio formativo e dell’obbligo per medici ed odontoiatri iscritti all’Albo di ottemperare al debito formativo previsto l’OMCeO Milano, sul proprio sito,...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi