HOME - Patologia Orale
 
 
31 Marzo 2009

Aspetti eziopatogenetici e terapeutici della stomatite aftosa ricorrente

di R. Ferdeghini


Nell’ambito delle manifestazioni patologiche a carico delle mucose orali, le afte non sono probabilmente le alterazioni alle quali si presta la maggior considerazione: scarse o nulle le conseguenze nel tempo per i pazienti, ridotte le possibilità per il sanitario di intervenire in modo significativo sull’andamento della patologia.
È tuttavia vero che, in una percentuale fortunatamente bassa dei casi, per la frequenza e la gravità con cui si manifestano le lesioni aftose si possa determinare un reale decadimento delle funzioni del cavo orale con conseguenze anche sulla vita di relazione.
In questi casi l’odontoiatra potrebbe essere il primo sanitario interpellato dal paziente per ricevere assistenza e consigli sul modo più opportuno di affrontare la sua situazione.
Questa revisione della letteratura si propone di valutare alcuni aspetti emergenti e le più recenti acquisizioni in tema eziopatogenetico e terapeutico nei confronti dell’aftosi comune.
Cenni clinici ed epidemiologici
Gli aspetti fondamentali della patologia aftosa sono generalmente ben noti. Di seguito verrà quindi riportato un sintetico inquadramento degli aspetti epidemiologici e clinici di maggior interesse. Dal punto di vista clinico si distinguono tre forme di aftosi orale: minore, maggiore ed erpetiforme.



Articoli correlati

Come cercare di prevenire e contrastare uno stato di insoddisfazione ed ansia che può portare alla depressione, i consigli di Michele Cassetta


Dall’esperto USA i consigli su come prevenire lo stress per evitare effetti catastrofici

di Davis Cussotto


Francesco Balducci (nella foto) è un medico specializzato in odontostomatologia che ha sempre nutrito un forte interesse verso la medicina preventiva e lo studio degli stili di vita favorenti...


Tutto comincia dalla postura scorretta e dalle conseguenze che questa ha sulla colonna vertebrale. Occorre fare in modo che le orecchie stiano sopra le spalle e queste sopra l'anca in questo modo,...


Lo stress al lavoro può provocare numerosi effetti negativi: riduce le performace professionali,  rende il carico di lavoro pesante e si ha la sensazione che le ore per lavoro non siano...


Altri Articoli

La domanda lanciata nell’Agorà del Lunedì di oggi è: ci sono denti rotti da riparare più del solito? Ma prima di rispondere dovete leggere le considerazioni del prof. Gagliani


Giovedì primo ottobre partirà il quarantesimo Mese della Prevenzione dentale. Ne parleremo dettagliatamente la prossima settimana, giovedì Mentadent ed ANDI hanno organizzato una conferenza...

di Norberto Maccagno


Per l’Associazione sarebbe chiara la violazione delle norme sulla concorrenza da parte delle società che gestiscono il welfare aziendale che offre servizi odontoiatrici


Dalla Giornata Mondiale dei Farmacisti un messaggio verso una maggiore collaborazione. SIdP conferma: fondamentale nella gestione dei farmaci e degli ausili per la salute orale prescritti dallo...


L’obiettivo: individuare le soluzioni e far funzionare al meglio l’odontoiatria italiana, rendendo un migliore servizio per tutti i cittadini e i professionisti coinvolti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio