HOME - Patologia Orale
 
 
26 Marzo 2010

Complicazioni orali del paziente con disordini gastroesofagei

di M. Ricci, A. Barone, A. Genovesi, U. Covani


Obiettivi. Presentare un caso di patologia gastroesofagea, condizione caratterizzata da manifestazioni cliniche intra ed extraesofagee provocate dal continuo reflusso acido proveniente dallo stomaco in direzione dell’esofago e del cavo orale. Sebbene il numero di studi che mostrano gli effetti di questa patologia sulle strutture dentali sia relativamente ampio, pochi di essi mostrano gli effetti dei disordini gastroesofagei sulle condizioni delle mucose orali.
Caso clinico. Una paziente con pregressa diagnosi di sindrome della bocca che brucia si è presentata alla visita. L’anamnesi medica indicava una grave alterazione della motilità gastrica ed esofagea con conseguenti attacchi emetici prolungati. La valutazione dei livelli di vitamina B12 e acido folico mostrava valori notevolmente al di sotto della norma. L’esame emocromocitometrico denotava una condizione di anemia sideropenica e microcitica. Sia dall’anamnesi sia dall’esame obiettivo emergeva un quadro di xerostomia grave.
Risultati e conclusioni. Uno specifico protocollo terapeutico, volto al controllo delle discrasie ematiche da un lato e della xerostomia dall’altro, ha portato al graduale miglioramento dei bruciori orali e dell’aspetto delle mucose. Pertanto da questo caso clinico emerge che la valutazione delle mucose orali nei soggetti con disordini gastroesofagei deve essere effettuata attentamente e, in caso di alterazioni, devono far parte del protocollo clinico routinario esami ematochimici e un’attenta indagine stomatologica, unita all’eventuale consulto di uno specialista gastroenterologo.



Articoli correlati

La salute orale ha un impatto significativo sulla qualita` della vita delle persone. Una buona salute orale consente di soddisfare i bisogni essenziali, come mangiare in maniera adeguata, gustare i...


Si presenta alla nostra osservazione il signor M.D., di anni 29, inviato dal proprio odontoiatra a causa di una pigmentazione palatale. Il paziente riferiva di non essere mai stato cosciente...


Il signor DM, di 48 anni, è giunto alla nostra osservazione inviato dai colleghi del reparto di Accettazione, che avevano individuato una lesione biancastra nel cavo orale, presente e immodificata...


Giunge alla nostra attenzione un paziente di anni 65 la cui indagine anamnestica non rivela condizioni patologiche di sorta, a eccezione di ipertensione arteriosa trattata con farmaci...


Si presenta alla nostra osservazione la signora B.L., di anni 58, inviata dal proprio medico curante a causa di una pigmentazione gengivale di recente insorgenza. La paziente riferisce che la lesione...


Altri Articoli

L’On Boldi presenta un emendamento al decreto mille proroghe che punta ad abolire la norma. Dalle carte emerge che l’obiettivo del Governo era risparmiare e non combattere il nero


Domani Convengo sul tema organizzato dall’OMCeO di Roma sul tema del nuovo Regolamento Regionale sulle Autorizzazioni Sanitarie


Scoperto a Como, oltre ad essere abusivo lo studio, anche chi effettuava le cure era privo di laurea e abilitazione 


Il tema è il “Successo a lungo termine in parodontologia ed implantologia”, lo presenta il dott. Daniele Cardaropoli


Nei giorni scorsi il Sole 24 Ore ha pubblicato un bilancio del primo anno di fatturazione elettronica, in realtà come spesso capita con la pubblica amministrazione i dati non sono proprio...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni