HOME - Patologia Orale
 
 
01 Ottobre 2010

Manifestazioni cliniche intra ed extraorali della sindrome di Rendu-Osler-Weber

di A. Leonida, D. Lauritano, R. Monguzzi, P. Teti, F. Franceschini, P. Vescovi, M. Baldoni


Obiettivi. Descrivere la Teleangectasia emorragica ereditaria o sindrome di Rendu-Osler-Weber, malattia a trasmissione autosomica dominante a penetranza incompleta che determina alterazioni a carico dei vasi del microcircolo (capillari e venule), dovute alla perdita dei tessuti di sostegno che normalmente circondano i vasi sanguigni, ed emorragie che possono interessare potenzialmente ogni organo.
Materiali e metodi. È stata fatta una revisione bibliografica dell’eziopatogenesi, delle manifestazioni cliniche e delle opzioni terapeutiche di tale malattia ed è stata presentata una relazione sul caso di un paziente con questa sindrome, in cura presso il reparto di Medicina orale dell’Università di Milano Bicocca.
Risultati e conclusioni. La sindrome si manifesta clinicamente con teleangectasie multiple di piccole dimensioni a livello della cute e delle mucose, per esempio del tratto gastrointestinale o di altri organi, associate a episodi ricorrenti di sanguinamento delle sedi colpite e da melena evidente od occulta. Il trattamento è di supporto e aiuta a prevenire le complicanze. Una volta posta diagnosi di telangectasia emorragica, prima di effettuare ogni tipo di intervento, in particolare un’azione invasiva (come per esempio un’estrazione o un intervento di implantologia ecc.), risulta fondamentale effettuare una profilassi antibiotica ad ampio spettro. Gli autori consigliano amoxicillina da 1 g ogni 12 ore da iniziare il giorno precedente la terapia odontoiatrica e da continuare dopo per altri 5 giorni.



Articoli correlati

La salute orale ha un impatto significativo sulla qualita` della vita delle persone. Una buona salute orale consente di soddisfare i bisogni essenziali, come mangiare in maniera adeguata, gustare i...


Si presenta alla nostra osservazione il signor M.D., di anni 29, inviato dal proprio odontoiatra a causa di una pigmentazione palatale. Il paziente riferiva di non essere mai stato cosciente...


Il signor DM, di 48 anni, è giunto alla nostra osservazione inviato dai colleghi del reparto di Accettazione, che avevano individuato una lesione biancastra nel cavo orale, presente e immodificata...


Giunge alla nostra attenzione un paziente di anni 65 la cui indagine anamnestica non rivela condizioni patologiche di sorta, a eccezione di ipertensione arteriosa trattata con farmaci...


Si presenta alla nostra osservazione la signora B.L., di anni 58, inviata dal proprio medico curante a causa di una pigmentazione gengivale di recente insorgenza. La paziente riferisce che la lesione...


Altri Articoli

Ad aprire le lezioni il prof. Carlo Guastamacchia. Ancora la possibilità di iscriversi ad una full immersion di tre giorno a gennaio


Il doppio libro sulla Restaurativa Adesiva dei settori latero-posteriori supera le 2 mila copie vendute. Albonetti (EDRA), merito della qualità e professionalità dell’Autore


Discordanti le indicazioni del Governo e quelle NHS. Per la British dental Association poca chiarezza che penalizza il paziente


Studi odontoiatrici ma anche laboratori odontotecnici devono “proteggere” i dati sensibili dei pazienti conservati nei computer e device. Il Garante pubblica un utile vademecum 


Si è tenuto sabato 9 ottobre 2021 nella splendida cornice di Villa Branca a Mercatale Val di Pesa (Firenze), l’Assemblea Annuale di APA,(Amici Per l’Africa) che si occupa del Soccorso Odonto...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio