HOME - Patologia Orale
 
 
01 Dicembre 2011

Lichen planus orale e lesioni lichenoidi. Una guida per l’odontoiatra

di G. Lodi, E. Varoni, A. Salis, R. Franchini


Obiettivi
Presentare all’odontoiatra informazioni utili alla gestione clinica del paziente affetto da lichen planus orale (LPO).
Materiali e metodi
Le banche dati PubMed, Embase e Scopus sono state interrogate per individuare articoli clinicamente rilevanti.
Risultati
Il LPO è una malattia infiammatoria cronica delle mucose orali a eziologia ignota, caratterizzata da lesioni bilaterali e simmetriche di aspetto reticolare, benché siano frequenti altre varianti cliniche. I pazienti affetti da LPO possono essere asintomatici o riferire bruciore di intensità variabile. La diagnosi si basa su elementi clinici e istologici. Stante la natura cronica della malattia, il trattamento a base di immunosoppressivi topici è indicato in presenza di lesioni sintomatiche o ulcerate. Controlli periodici sono utili per la natura potenzialmente maligna del LPO.



Articoli correlati

Il lichen planus orale (OLP) è una patologia infiammatoria cronica a carattere autoimmunitario ma a eziologia ancora non ben chiara la cui prevalenza va dall'1% al 2% nella popolazione...


ObiettiviIl lichen planus orale (LPO) è considerato una manifestazione extraepatica in corso di malattie croniche del fegato. Al fine di controllare l'incidenza di esacerbazioni cliniche del...


OBIETTIVI. La laser-chirurgia delle lesioni dei tessuti molli orali dà grandi vantaggi al chirurgo e al paziente. Incisioni precise, emostasi, guarigione migliore e minore sintomatologia algica ne...


La sopravvivenza media a 5 anni dei pazienti affetti da carcinoma orale è del 55%. Se la neoplasia viene intercettata in fase iniziale e diagnosticata in uno stadio precoce (stadio I), la...


Le lesioni gengivali desquamative (LGD) rappresentano una patologia cronica che colpisce tutta la gengiva con lesioni eritematose, erosive, vescicolo-bollose e desquamative. Nella maggior parte dei...


Altri Articoli

La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni