HOME - Patologia Orale
 
 
11 Settembre 2012

Una "dolce" assenza di dolore

Allo studio un metodo per rendere più efficace l'anestesia

di Debora Bellinzani


zuccherozucchero

È stato da poco scoperto un modo per rendere più efficace la comune anestesia: aggiungere un "dolcificante" alla soluzione di lidocaina ed epinefrina. La novità riguarda il mannitolo: un gruppo di ricercatori statunitensi ha provato infatti ad aggiungerlo alla comune formulazione del liquido anestetico scoprendo proprietà della sostanza che "piaceranno" ai pazienti odontoiatrici. I risultati dello studio provano infatti che il mannitolo, una sostanza utilizzata anche come diuretico e lassativo, rende più efficace il liquido anestetico.

Lo studio
I ricercatori hanno sottoposto 40 volontari a tre iniezioni di anestetico per il blocco del nervo alveolare inferiore a distanza di una settimana l'una dall'altra, utilizzando soluzioni differenti: lidocaina (36 mg) + epinefrina (18 ?g), la medesima soluzione con l'aggiunta di mannitolo (1.04 ml), e una terza combinazione di lidocaina (63,6 mg) + epinefrina (32 ?g) + mannitolo (1.82 ml). La sensibilità dei denti mandibolari è poi stata testata attraverso un test elettrico pulpare, dal quale è emerso che le soluzioni contenenti mannitolo miglioravano l'efficacia dell'anestetico standard.
Secondo l'ipotesi esplicativa, il mannitolo sembra favorire la permeabilità della barriera che circonda il nervo, la membrana perineurale, permettendo così alle sostanze anestetiche di penetrare in modo più efficace nei tessuti nervosi. Lo studio è stato pubblicato su Anesthesia Progress, la rivista che si occupa specificamente delle novità riguardanti l'anestesia odontoiatrica pubblicata dall'American Dental Society of Anesthesiology. 

Anesthetic efficacy of combinations of 0.5 m mannitol and lidocaine with epinephrine in inferior alveolar nerve blocks: a prospective randomized, single-blind study
Anesth Prog 2011;58(4):157-65.

Leggi anche:
- Gestione del dolore: consigli per il paziente

GdO 2012;3:8

Articoli correlati

Il dolore endodontico post-trattamento è una complicanza comune dopo un trattamento canalare e ha un’incidenza compresa tra il 3 e l’80%, massima entro le prime 24 h.La sua...

di Lara Figini


Uno studio ha messo a confronto l’efficacia delle iniezioni intramuscolari di collagene con quelle di lidocaina nel corpo muscolare dei muscoli masseteri per ridurre il dolore ...


Il trattamento implantare è diventato un’opzione molto richiesta dai pazienti che hanno perso uno o più denti. Come in tutti i campi medici, però, si possono verificare...

di Lara Figini


Spesso nei bambini le estrazioni plurime di denti decidui cariati richiedono l’esecuzione in anestesia generale (GA), principalmente per motivi legati alla gestione del piccolo...

di Lara Figini


Altri Articoli

Ovvero, far vivere ai clienti un’esperienza gratificante, innovativa, coinvolgente


Risultati di uno studio condotto da F-ISI- Mario Negri e Università degli Studi di Milano: a maggio  rischio gli uomini, >50 anni, obesi, occupati come personale amministrativo e fumatori di...


Cronaca     20 Gennaio 2021

Il GSID si presenta

Il Gruppo di Studio Italiano Dolore Orofacciale e Disordini Temporomandibolari (GSID) si struttura in Associazione. Ecco i primi eventi previsti nel 2021


Dal primo gennaio aumenta l’Iva sui DPI utilizzati a protezione del Covid. Per gli studi l’imposta si somma al costo del bene


Il fondo sanitario del settore metalmeccanico punta alla gestione diretta delle prestazioni sanitarie rese ai propri iscritti lasciando Rbm


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta