HOME - Patologia Orale
 
 
09 Settembre 2014

Diagnosi delle apnee ostruttive del sonno: linee guida dell'Acp


Per la diagnosi delle apnee ostruttive del sonno, l'American college of physicians (Acp) ha sviluppato delle linee guida, pubblicate su Annals of internal medicine per presentare le nuove prove e fornire le raccomandazioni cliniche per la diagnosi, con due raccomandazioni rispetto allo studio del sonno nei pazienti. «Lo scopo di questa linea guida dell'Acp è affrontare lo screening e la diagnosi delle apnee ostruttive del sonno presentando un confronto dell''efficacia dei metodi diagnostici disponibili. Il pubblico di riferimento cui si rivolge questa linea guida include tutti i medici e come popolazione di pazienti comprende tutti gli adulti con sospette apnee ostruttive del sonno» scrive Amir Qaseem, dell'Acp di Philadelphia, primo firmatario dell'articolo.

I membri dell'Acp hanno basato le linee guida sulla letteratura in lingua inglese identificata da Medline (1966-maggio 2013), Cochrane central register e Cochrane database of systematic reviews. Come risultati clinici sono state incluse tutte le cause di mortalità, mortalità cardiovascolare, malattia cardiovascolare non fatale, ictus, ipertensione, diabete di tipo 2, esiti postchirurgici e qualità di vita. Altri esiti dei test diagnostici considerati sono stati sensibilità, specificità e probabilità.

Il lavoro ha portato a due raccomandazioni. Innanzitutto l'Acp raccomanda uno studio del sonno per pazienti con sonnolenza diurna non spiegata (grado: raccomandazione debole, prove bassa qualità). Inoltre, gli esperti statunitensi raccomandano la polisonnografia per test diagnostici in pazienti con sospetta apnea ostruttiva del sonno e monitor del sonno portatili in pazienti senza gravi comorbilità come alternativa alla polisonnografia quando la polisonnografia non è disponibile per test diagnostici (grado: debole raccomandazione, evidenze di qualità moderata).

Per approfondire

Articoli correlati

Per CERGAS SDA Bocconi sono 31 miliardi di euro l’anno i costi diretti, sanitari e non, e indiretti: su 12 milioni di casi medio-gravi stimati, solo il 4% viene accertato


La Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno (OSAS) è un disturbo che interessa una larghissima percentuale della popolazione. L’odontoiatra esperto di medicina del sonno...

di Lea Fanti


7 italiani su 10 sarebbero a rischio OSAS, dai dati raccolti da Philips su un campione di quasi 70.000 persone attraverso il test effettuato su una loro piattaforma web, nell’ambito della campagna...


Sarà la migliorata capacità di fare diagnosi o una maggiore diffusione dell’obesità, fatto sta che i casi di Sindrome dell’Apnea Ostruttiva nel Sonno (OSAS), nell’ultimo decennio, sono...


Il recente convegno “Patologie sonno correlate: il ruolo dell'odontoiatra in un approccio multidisciplinare alle OSAS” - organizzato da Odontostomatologia e Pneumologia...

di Lea Fanti


Altri Articoli

I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


Per l’Agenzia delle Entrate la causa ostativa non potrà trovare applicazione se i due rapporti di lavoro persistono senza modifiche sostanziali per l’intero periodo di sorveglianza


Il problema è per gli studi al piano strada. La provocazione di Migliano: “se non venite voi a prenderli, ve li portiamo noi”


I centri dentistici DentalPro collaboreranno con la rete degli Empori Solidali delle Caritas diocesane per offrire cure gratis a determinati pazienti


Operazione del NAS che oltre allo studio dentistico porta la chiusura di una casa di cura senza autorizzazione e di un laboratorio di analisi dove i prelievi venivano fatti da un impiegato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi