HOME - Patologia Orale
 
 
16 Giugno 2015

Osteonecrosi da bifosfonati. Dal laboratorio una possibile soluzione: i mevalonati

di Prof. Massimo Gagliani


I mevalonati potrebbero frenare il processo di attivazione osteoclastico indotto dall'acido zoledronico (uno dei più diffusi bifosfonati utilizzati): un'interessante prospettiva per le osteonecrosi da bifosfonati.

Nel recente passato le osteonecrosi da bifosfonati hanno occupato l'attenzione degli odontostomatologi, essendo esse lesioni a carico delle ossa mascellari fortemente invalidanti, alcune delle quali di tale gravità da determinare la morte del paziente.

I bifosfonati sono farmaci largamente impiegati nell'ambito delle patologie di origine ossea, siano esse croniche o neoplastiche, e sono farmaci di scelta nelle forme specifiche del mieloma multiplo.

In dosi molto meno massicce, essi rappresentano la scelta di base per la terapia dell'osteoporosi che colpisce le donne dopo la menopausa, nel morbo di Paget e di altre malattie degenerative ossee.

I meccanismi di azione che coinvolgono il processo di osteonecrosi non sono del tutto delineati, ma un'attivazione osteoclastica indotta dall'acido zoledronico è stata da più parti ipotizzata.

Nel lavoro, pubblicato nel numero di Aprile del Journal of Dental Research, il ruolo dei metaboliti dell'acido mevalonico su cellule ossee, segnatamente l'acido Geranylgeranyl nelle sue due formulazioni sinteticamente descritte in GGOH e GGPP, è stato preso in considerazione.

Nell'esperimento in questione si è osservato l'effetto positivo generato dalla somministrazione di GGOH e GGPP, quando era presente l'acido zoledronico, nel limitare l'attivazione degli osteoclasti, cellule ossee deputate al rimaneggiamento tissutale che, se non perfettamente regolate, possono appunto portare alla demolizione della struttura ossea e alla facilitazione della colonizzazione batterica delle lacune libere .

Se questi primi risultati fossero confermati la possibilitàdi contrastare gli effetti negativi dell'acido zoledronico, soprattutto nelle procedure chirurgiche, con l'uso di questi preparati aprirebbe una nuova via nella prevenzione e nella terapia delle osteonecrosi da bifosfonati.

A cura di: prof. Massimo Gagliani, coordinatore scientifico per l'area odontoiatria Edra/Lswr

Bibliografia

Journal of Dental Research - 2015, Vol. 94(4) 594-601
Mevalonates Restore Zoledronic Acid- induced Osteoclastogenesis Inhibition Y. Nagaoka, H. Kajiya, S. Ozeki, T. Ikebe, and K. Okabe

Articoli correlati

I bifosfonati sono ampiamente utilizzati per il trattamento delle anomalie del metabolismo osseo, per esempio nell’osteoporosi. Il loro uso continuativo porta a una forte...

di Alessandra Abbà


Combinato con fattori di rischio come estrazioni dentali, una scarsa igiene orale, l'utilizzo di apparecchi mobili o la chemioterapia, il denosumab può favorire lo sviluppo di osteonecrosi dei...


L'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha completato una revisione periodica di Aclasta (acido zoledronico), uno dei medicinali a base di bifosfonati con un rischio noto di osteonecrosi della...


Una dose di bifosfonato per via topica rende massimo l'ancoraggio ortodontico e impedisce la perdita di osso durante la chiusura degli spazi dopo un'estrazione dentale. Almeno in un modello animale...


Altri Articoli

Aziende     15 Gennaio 2021

Il 2021 visto dal Phibo

L’odontoiatria digitale, le nuove acquisizioni, il CEO ed il Direttore dell'Innovazione del  Gruppo Phibo svelano i progetti futuri


L’obiettivo è fare in modo che la pensione spettante a vedove e orfani sia calcolata sull’importo a cui il familiare deceduto avrebbe avuto diritto al termine della propria carriera


Il neo assessore Moratti conferma il ruolo degli Ordini provinciali nella raccolta dei nominativi degli aderenti 


Assunzione a tempo indeterminato, la candidatura al concorso deve pervenire entro l’11 febbraio 2021


Rispondendo ad Odontoiatria33 il Commissario Straordinario conferma che non è possibile modificare in questa fase le priorità indicate nel piano vaccinale


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta