HOME - Patologia Orale
 
 
18 Giugno 2015

Ruolo del dentista nella donna in menopausa. Per l'esperto, i primi sintomi interessano bocca e denti


AnamnesiAnamnesi

Durante la menopausa le donne possono perdere il 40% della massa ossea totale e nell'organismo si realizza variazioni nella secrezione degli estrogeni, ormoni che  esplicano azione protettiva verso l'osso. A ricordarlo è Joan Otomo-Corgel, DDS, presidente dell' American Academy of Periodontology che attraverso la rivista dr Bicuspid ricorda come la  perdita di osso sia localizza oltre che nella colonna vertebrale anche nel mascellare.
Fattore questo, ricorda Corgel, aumenta l'insorgenza della malattia parodontale, favorendo la perdita dei denti.

Dentisti ed igienisti dentali, ricorda, devono essere consapevoli di questi cambiamenti e vigilare con grande attenzione la salute della bocca.   

A 40 anni il 10% delle donne ha delle irregolarità mestruali che spesso portano alla menopausa precoce. L' 80%  manifesta, però irregolarità, tra i 45 e i 55 anni.  
I professionisti della salute orale devono aiutare le pazienti a prendere coscienza degli effetti della menopausa, che si evidenziano prima nella bocca che in qualsiasi altro organo.
"L'anamnesi è molto importante -continua Corgel- per comprendere, se i cicli sono regolari, se le pazienti stanno affrontando una terapia ormonale sostitutiva, se c'è stata una isterectomia. Occorre sapere se sono in terapia estrogenica sostitutiva e da quanto tempo, se c'è familiarità per l'osteoporosi".

I farmaci che predispongono all'osteoporosi vanno tenuti in considerazione: la ranitidina e i suoi derivati per la cura cronica delle gastriti e del reflusso gastroesofageo, così come gli anticoagulanti,  gli antiepilettici e alcuni chemioterapici.

Numerose ricerche cliniche evidenziano che l'osteoporosi da menopausa predispone alla perdita dei denti perchè aggrava il decorso della malattia parodontalle. 
I protocolli di igiene prevenzione devono quindi tenere conto di questi fattori ravvicinando nel tempo le visite di controllo. 
Le pazienti edentule con protesi totale necessitano, poi, di ribasi più frequenti a causa dei rapidi mutamenti dell'osso.

A cura di: Davis Cussotto, odontoiatria libero professionista Twitter @DavisCussotto

Articoli correlati

Quando si pensa agli effetti negativi della menopausa sulla salute delle donne, il pensiero va soprattutto alle ossa che diventano più fragili facendo lievitare il rischio di fratture. Secondo...


ObiettiviLo scopo di questo lavoro consiste nella valutazione degli effetti della menopausa sulla salute orale delle pazienti, delle problematiche più frequenti e delle strategie di...


WhatsApp è diventato il sistema di messaggistica istantanea più diffuso, soppiantando completamente i vecchi SMS: 1,3 miliardi sono gli utilizzatori nel mondo . Secondo il prestigioso...


I nuovi modelli di consumo collaborativo basati sulla condivisione di beni e di servizi piuttosto che sulla proprietà sono le basi della cosiddetta sharing economy. Sotto la spinta della...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi