HOME - Pedodonzia
 
 
28 Ottobre 2015

Il fumo danneggia anche i denti dei bambini. Il rischio di carie più frequente se il genitore è un fumatore

di Davis Cussotto


l fumo passivo aumenta il rischio di carie nei bambini.
A suggerire il legame uno studio giapponese, pubblicato sul numero di ottobre del British Medical Journal.
Dalla ricerca è emerso che l'esposizione al fumo di bimbi di quattro mesi di età raddoppia il rischio di sviluppare carie nei denti da latte.

Il dr. Koji Kawakami ricercatore dell' Università di Kioto con la sua equipe ha preso in esame 75.000 bambini nati tra il 2004 e il 2010 con almeno un genitore fumatore che ha compilato un questionario per valutare l'esposizione al fumo passivo dalla gravidanza ai tre anni del bambino.

I bambini sono stati sottoposti a controlli sanitari a 4, 9, 18 e 36 mesi, 13 mila i casi di carie rilevati.

Da dati emersi i ricercatori hanno evidenziato che l'esposizione al fumo di tabacco raddoppia la possibilità di sviluppare carie rispetto ai gruppi di controllo.
Nonostante i dati non possano definire un chiaro rapporto causa-effetto, puntano il dito su un ennesimo potenziale pericolo associato al fumo passivo che sappiamo favorire lo sviluppo di affezioni cardiache e broncopolmonari nel bambino.

Secondo Rosie Roldan responsabile del Nicklaus Children's Hospital di Miami, il fumo passivo induce delle variazioni biochimiche nella composizione del liquido salivare che ne riducono l'effetto protettivo sullo smalto del dente .

Se i dati venissero confermati da studi mirati, potrebbero essere ampliate le attuali norme basilari per la prevenzione della carie, come per esempio la restrizione del consumo di zuccheri e la supplementazione con fluoro.

A cura di: Davis Cussotto, odontoiatria libero professionista Twitter @DavisCussotto

Articoli correlati

Pubblicato uno dei primi lavori europei riguardante l’impatto che il Covid-19 ha avuto sugli odontoiatri. Ricerca condotta grazie alla collaborazione tra Federazione Regionale degli Ordini...


Il Consejo Dentistas spagnolo ha pubblicato delle Linee Guida di protezione e di riduzione del rischio di trasmissione che possono aiutare l’odontoiatra a gestire la situazione...


Denunciato in Abruzzo abusivo sia odontoiatrico che odontotecnico


La Guardia di Finanza ha denunciato a Nizza Monferrato (provincia di Asti) un diplomato odontotecnico, con trascorsi da imprenditore della ristorazione, per esercizio abusivo della professione di...


Altri Articoli

Ovvero, far vivere ai clienti un’esperienza gratificante, innovativa, coinvolgente


Risultati di uno studio condotto da F-ISI- Mario Negri e Università degli Studi di Milano: a maggio  rischio gli uomini, >50 anni, obesi, occupati come personale amministrativo e fumatori di...


Cronaca     20 Gennaio 2021

Il GSID si presenta

Il Gruppo di Studio Italiano Dolore Orofacciale e Disordini Temporomandibolari (GSID) si struttura in Associazione. Ecco i primi eventi previsti nel 2021


Dal primo gennaio aumenta l’Iva sui DPI utilizzati a protezione del Covid. Per gli studi l’imposta si somma al costo del bene


Il fondo sanitario del settore metalmeccanico punta alla gestione diretta delle prestazioni sanitarie rese ai propri iscritti lasciando Rbm


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta