HOME - Pedodonzia
 
 
26 Maggio 2016

Protossido d'azoto: meccanismo di azione, gestione ed effetti collaterali

di Lara Figini


Ai medici, odontoiatri e agli operatori sanitari in generale incaricati di promuovere la salute dei pazienti è sempre più richiesta l'abilità nella gestione del dolore e qualora necessaria anche quella di fornire sedazione. La sedazione procedurale e l'analgesia (PSA) è una tecnica utilizzata frequentemente da anestesisti e non anestesisti e prevede la somministrazione di un sedativo con o senza un agente analgesico per indurre uno stato che permetta al paziente di tollerare una
procedura dolorosa , mantenendo spontanee le funzioni cardiovascolari e respiratorie.

La PSA è frequentemente utilizzata nel trattamento della popolazione pediatrica per ridurre la paura. l'ansia e il dolore prima e durante le procedure.
Le caratteristiche di un agente PSA ideale dovrebbero :

1) fornire sia sedazione che analgesia,
2) avere un br eve tempo di comparsa d'azione e rapido recupero dopo la sospensione,
3) preservare lo stato cardiovascolare e respiratorio del paziente,
4) impartire una qualità anamnestica.

Il protossido d'azoto possiede molte di queste proprietà, rappresentando un agente ideale per PSA nel dipartimento di emergenza, così come in ambito odontoiatrico.

In un articolo, pubblicato sulla rivista Curr Emerg Hosp Med Rep di marzo 2016 si parla ampiamente del protossido di azoto illustrandone nei dettagli il meccanismo d'azione, la gestione, applicazioni, nonché gli effetti negativi (vedi slide sottostante).

Il protossido di azoto è un agente gassoso usato per inalazione e sebbene l'uso possa essere limitato da condizioni particolari del paziente, comorbidità dei pazienti, e appropriate
apparecchiature , è uno strumento collaudato e sicuro.

A cura di: Lara Figini, Coordinatore Scientifico Odontoiatria33

 

Bibliografia:

Nitrous Oxide, From the Operating Room to the Emergency Department:Christine Huang, Nathaniel Johnson Curr Emerg Hosp Med Rep (2016) 4:11-18

Articoli correlati

Se da un lato gli anziani e i pazienti immunocompromessi hanno manifestato e manifestano maggiormente i sintomi sostanziali da infezione da Covid-19, i bambini e gli adolescenti...

di Lara Figini


Mantenere gli aspetti funzionali ed estetici, la corretta masticazione e garantire lo spazio necessario per l’eruzione dei denti permanenti sono alcuni dei motivi per cui i...

di Lara Figini


La conservazione dei denti decidui è essenziale per la salute orale e per il mantenimento delle funzioni della masticazione e della parola. Tuttavia la carie dentale tra i...

di Alessandra Abbà


In una ricerca su JAMA, valutate le prove scientifiche dell’efficacia di questionari/interviste motivazionali per la riduzione clinica della carie della prima infanzia 

di Lara Figini


Molte volte ai denti decidui viene data meno importanza in quanto si ritiene che la permuta avvenga in modo automatico. Al contrario, i denti decidui sono fondamentali per la...

di Alessandra Abbà


Altri Articoli

Ha ragione il presidente della FNOMCeO Filippo Anelli quando all’Agenzia ANSA denuncia che “in una fase così delicata per il nostro Paese, con un'epidemia in corso e con una campagna...

di Norberto Maccagno


Attraverso il nuovo software OrisLab Q abbiamo simulato i nuovi adempimenti legati alla direttiva sui dispositivi medici in vigore dal 26 maggio


Il Presidente CAO Cosenza ricorre contro la proclamazione degli eletti a revisore dei conti FNOMCeO. “Una questione di principio per tutelare i diritti degli odontoiatri”          


Il Ministero della Salute emana una circolare sentito il parere del CTS. Non inficia l’efficacia della risposta immunitaria ma consente di aumentare il numero di immunizzati


A causa della pandemia da Covid-19, i casi di depressione sono aumentati notevolmente, forti ripercussioni anche per la salute orale


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Sileri rilancia il Tavolo Tecnico: è il luogo per discutere e concordare le risposte alle problematiche