HOME - Pedodonzia
 
 
01 Gennaio 2011

La valenza del consenso del minore nei trattamenti odontoiatrici

di C.F.V. Riolo


Obiettivi. Fornire all’odontoiatra, che spesso non è in grado di valutare i potenziali “rischi” medico-legali, i mezzi per cercare di coinvolgere sempre il paziente minorenne in modo giuridicamente ineccepibile
 Materiali e metodi. Si è proceduto a un’analisi delle leggi e delle disposizioni vigenti sia in campo internazionale sia in campo nazionale, che costituiscono le basi valutative dell’autodeterminazione del paziente privo della cosiddetta “capacità di agire”.
Risultati e conclusioni. Poiché non esiste una precisa normativa che disciplini l’autodeterminazione del minore, cos i come sono inesistenti, di fatto, le norme in materia di trattamenti odontoiatrici in relazione al diritto complessivo alla salute per questo tipo di paziente, l’odontoiatra sarà dunque costretto ad assumersi non irrilevanti responsabilità medico-legali quali: l’individuazione di un’età a partire dalla quale riconoscere piena efficacia giuridica al consenso; la valutazione caso per caso della maturità psichica; la rilevanza del dissenso al trattamento manifestato.



Articoli correlati

L’obiettivo dell’Assemblea dei presidenti Cao convocata a Roma lo scorso fine settimana nella sede Enpam era quella di affrontare e dibattere con i diretti interessati – presente il vertice del...


Sul sito della Società scientifica disponibile materiale informativo su materiali sicuri e tipologie di protesi


Un'idea apparentemente semplice ma che nessuno aveva avuto prima e che potenzialmente può evitare l'insorgenza di una patologia tanto grave quanto misconosciuta quale il cancro orale: si...


Dental Cadmos, la prestigiosa rivista che da ottant'anni si dedica all'aggiornamento scientifico e alla formazione dell'odontoiatria italiana, e Odontoiatria 33, quotidiano d'informazione online in...


Altri Articoli

I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


Operazione del NAS che oltre allo studio dentistico porta la chiusura di una casa di cura senza autorizzazione e di un laboratorio di analisi dove i prelievi venivano fatti da un impiegato


Di Fabio (ANDI Milano e Lodi): con la terza media è possibile fare il Ministro ma non l’Assistente di Studio Odontoiatrico


Attenzione ai messaggi ricevuti attraverso PEC, possono contenere programmi malware, a rischio anche quelli che sembrano provenire dall’Agenzia delle Entrate o dall’Ordine


L’autore del saggio di EDRA sul nuovo passaparola, commenta le inziative di CED e FNOMCeO e consiglia i dentisti su come favorire quelli positivi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi