HOME - Prodotti
 
 
19 Febbraio 2018

Henry Schein nominata per la settima volta tra le aziende più etiche al mondo

Henry Schein

Henry Schein è stata riconosciuta dall'Ethisphere Institute, leader mondiale nella definizione e promozione degli standard per pratiche aziendali etiche, come una delle World's Most Ethical Companies del 2018.

Si tratta del settimo anno consecutivo in cui Henry Schein, unica premiata nel settore medicale ed odontoiatrico, riceve questo riconoscimento, che sottolinea l'impegno dell'azienda a farsi portabandiera dell'integrità e a dare priorità a un operato aziendale etico.

Nel 2018 sono state premiate 135 aziende sparse tra 23 Paesi e 57 settori. La dodicesima classe di premiati ha raggiunto livelli record di coinvolgimento degli stakeholder e delle proprie comunità in tutto il mondo. Misurazione e miglioramento della cultura, leadership autentica e impegno verso trasparenza, diversità e inclusione: questi fattori sono tutti prioritari per i premiati.

"Noi di Henry Schein siamo onorati di essere stati nominati per la settima volta tra le World's Most Ethical Companies, quest'anno come unica realtà premiata nel settore medicale ed odontoiatrico, perché questo rafforza il nostro impegno di tener fede alle nostre responsabilità aziendali, dando qualcosa in cambio alle professioni e alle comunità che serviamo", ha affermato Stanley M. Bergman, Chairman of the Board e Chief Executive Officer di Henry Schein.
"Fin dalla nostra fondazione nel 1932 abbiamo perseguito l'ideale di 'lavorare bene facendo del bene' e siamo tuttora fermamente convinti che il grande successo possa essere ottenuto servendo le esigenze della società, attenendoci ai più elevati standard etici e costruendo il nostro costante successo sulla base della fiducia e del lavoro di squadra".

"Nel 2017, mentre il lo scenario mondiale cambiava profondamente, è emersa una voce più forte.Le multinazionali che operano secondo un principio di eticità rappresentano il punto di maggior forza della società per il miglioramento della condizione umana. Quest'anno queste aziende hanno consolidato ancora di più la propria posizione. Le World's Most Ethical Companies, in particolare, hanno costantemente mostrato una leadership esemplare", ha spiegato Timothy Erblich, CEO di Ethisphere. "Henry Schein, in particolare, ha avuto una voce forte nell'allargamento dell'accesso all'assistenza sanitaria nelle comunità svantaggiate di tutto il mondo, per cui mi congratulo con la squadra di Schein per essere stata riconosciuta come una delle World's Most Ethical Companies".

L'elenco completo delle World's Most Ethical Companies del 2018 è disponibile a questo link.

A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

In 13 anni già donati oltre 1,6 milioni di dollari destinati a promuovere la diagnosi precoce, migliorare l’acceso alle cure delle donne


Henry Schein, Inc. (Nasdaq: HSIC), il principale fornitore al mondo di prodotti e servizi sanitari per professionisti che operano in studi dentistici e medici, è stata premiata...


Un sostegno per favorire l’accesso alle cure per le persone bisognose


Altri Articoli

Sarà necessario per accedere alla propria ara riservata e gestire i crediti formativi, il dossier formativo o anche solo conoscere il numero di crediti ottenuti


Lo chiarisce il Ministero con una circolare evidenziando i rischi della mancata vaccinazione anti influenzale per i soggetti a rischio


Entrerà in vigore tra un mese e tocca tutti i luoghi di lavoro, anche quelli privati e professionali. Chi non lo avrà sarà sanzionato, sospeso dal lavoro ma non licenziato


Damilano (CAO Cuneo): torniamo a occuparci di temi veri, come la difficoltà di accedere alle cure e se vi è ancora la necessità di mantenere le stesse misure di protezione individuali indicate...


Bando di concorso per un posto da sottotenente odontoiatra, le domande dovranno essere presentate entro il 23 settembre


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio