HOME - Prodotti
 
 
20 Aprile 2018

Prevenire e alleviare l'ipersensibilità dentinale

Sensodyne Rapid Action


GSK Consumer Healthcare, azienda produttrice di Sensodyne, ha annunciato un’innovazione nel campo della salute orale con il lancio di Sensodyne Rapid Action. Si tratta di una nuova formulazione contenente lo 0,454% di fluoruro stannoso, specificamente studiata per fornire un sollievo rapido e duraturo dalla sensibilità dentinale. Gli ioni stannosi hanno dimostrato in studi in vitro di interagire con ioni di derivazione salivare, formando precipitati insolubili alla superficie della dentina e dentro i tubuli dentinali.

Per mantenere stabile il fluoruro stannoso, il nuovo Sensodyne Rapid Action ha due peculiarità: una formulazione anidra (il fluoruro stannoso è insolubile in assenza di acqua e diventa attivo a contatto con la saliva) e un’elevata concentrazione di un polimero bioadesivo che si lega alla superficie della dentina, dove favorisce l’adesione e la ritenzione degli ioni stannosi.

Apponendo una piccola quantità di dentifricio sulla punta del dito e massaggiando delicatamente ogni area sensibile del dente per 1 minuto prima di lavare i denti (per un massimo di due volte al giorno) si ottiene la rapida formazione di un robusto strato occlusivo sulla dentina, e fino a 80 μm di profondità all’interno dei tubuli, in grado di resistere all’attacco degli acidi alimentari e di fornire sollievo dalla sensibilità acuta in soli 60 secondi.

Sensodyne Rapid Action è disponibile anche nelle varianti Extra Fresh e Whitening.

Maggiori informazioni a questo link.


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni