HOME - Prodotti
 
 
30 Luglio 2018

Preservare la protesi e la salute della bocca

GSK Consumer Healthcare


Le esigenze delle protesi rimovibili sono diverse rispetto a quelle dei denti naturali. Il materiale di cui sono fatte se non sottoposto a una pulizia adeguata può favorire il rapido sviluppo di biofilm e placca contenente batteri e funghi, che possono comportare rischi di alitosi e stomatiti ed eventualmente di carie e altre problematiche in caso di denti residui.

Perciò – come indicato anche dalle linee guida nazionali per la promozione della salute orale e la prevenzione delle patologie orali in età adulta del Ministero della Salute – “è fortemente consigliata la scrupolosa igiene orale quotidiana delle protesi mobili con specifiche modalità”. I pulitori per protesi sono appositamente progettati per le protesi rimovibili e offrono un senso di freschezza e pulizia, riducendo il rischio di lasciare graffi in cui possano annidarsi e proliferare batteri.

Le compresse Polident Azione Totale forniscono specifici benefici garantendo una comoda pulizia della protesi: in 3 minuti eliminano la maggior parte dei batteri, causa dei cattivi odori, e in 5 minuti gli altri batteri che possono irritare le gengive; offrono una sensazione di freschezza grazie alla tripla menta; aiutano a rimuovere le macchie e la placca senza graffiare; sono adatte anche alle parti metalliche della protesi.

Le compresse Polident Azione Totale si possono usare per le protesi totali e parziali e per gli apparecchi ortodontici. Polident è un marchio di GSK Consumer Healthcare.

Per informazioni:

www.gsk.com/aree-di-attivita/consumer-healthcare - www.polident.com

Articoli correlati

La pulizia delle protesi mobili è fondamentale per mantenere in salute i tessuti orali che ne vengono a contatto ma non sempre i pazienti, in special modo quelli più anziani, hanno la...


Altri Articoli

I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


Operazione del NAS che oltre allo studio dentistico porta la chiusura di una casa di cura senza autorizzazione e di un laboratorio di analisi dove i prelievi venivano fatti da un impiegato


Di Fabio (ANDI Milano e Lodi): con la terza media è possibile fare il Ministro ma non l’Assistente di Studio Odontoiatrico


Attenzione ai messaggi ricevuti attraverso PEC, possono contenere programmi malware, a rischio anche quelli che sembrano provenire dall’Agenzia delle Entrate o dall’Ordine


L’autore del saggio di EDRA sul nuovo passaparola, commenta le inziative di CED e FNOMCeO e consiglia i dentisti su come favorire quelli positivi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi