HOME - Prodotti
 
 
30 Ottobre 2018

CSR: tre morfologie di collo per diverse esigenze cliniche. Guarda il video



L’impianto CSR è stato progettato da Sweden & Martina in collaborazione con il Dipartimento di Odontoiatria dell’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano. L’idea era quella di sviluppare un impianto che consentisse di affrontare qualsiasi situazione clinica, garantendo una buona stabilità primaria in qualunque tipo di osso e una fase chirurgica semplice e con pochi strumenti. Corpo cilindrico, full treatment ZirTi, doppia interfaccia conica di connessione, diverse morfologie di collo e la possibilità di utilizzare la tecnica One abutment-One time rendono il CSR un impianto estremamente versatile.

L’impianto CSR Reduced Neck è caratterizzato da un collo convergente che garantisce maggior spazio a livello crestale, favorendo la crescita ossea. Disponibile nei diametri 4.20 e 5.00 mm, gli impianti CSR Reduced Neck hanno morfologia cilindrica con il collo che si restringe in zona coronale: il diametro 4.20 mm si restringe a 3.80 mm, mentre il diametro 5.00 mm si restringe a 4.20 mm. Gli impianti CSR Reduced Neck possono essere utilizzati tanto nei settori distali, tanto nei settori frontali della mascella.

L’impianto CSR Straight Neck ha una morfologia dritta, che si mantiene costante lungo tutto il corpo dell’impianto. Pensato per spazi protesici limitati nei settori anteriori e in presenza di creste sottili, la linea CSR Straight Neck è stata realizzata nei diametri 3.00, 3.50 e 3.80 mm.

L’impianto CSR Wide Neck offre la possibilità, grazie al collo divergente, di sfruttare l’aggancio bicorticale al fine di ottenere una grande stabilità primaria. Disponibile nei diametri 3.80 e 4.20 mm, la linea Wide Neck presenta un core cilindrico che si allarga rispettivamente a livello coronale a 4.20 e 4.50 mm.

L’impianto CSR è disponibile con full treatment ZirTi, ovvero sabbiato con ossido di zirconio e mordenzato con acidi minerali.

La connessione DAT (Double Action Tight) degli impianti CSR è caratterizzata da una doppia interfaccia conica interna di contatto impianto-pilastro che garantisce un eccellente sigillo dall’infiltrato batterico, preservando l’osso da rischi di infezioni perimplantari che possono compromettere la corretta osteointegrazione e la sopravvivenza dell’impianto.

Gli impianti di dimensioni ridotte di diametro 3.00 e 3.50 mm sono dotati di connessione DAT-N, ossia la connessione DAT in versione narrow, che sfrutta gli stessi benefici della doppia interfaccia conica, mantenendo uno spessore di sicurezza tale da evitare eventuali rischi di svitamenti e disconnessioni.

Il kit chirurgico CSR è stato studiato per offrire semplicità di utilizzo e immediatezza nella successione della sequenza degli strumenti. Le sequenze chirurgiche sono identificate sul tray con il codice colore di riferimento del diametro implantare.   



Per informazioni a questo link.


Sweden & Martina SpA
Via Veneto 10
35020 Due Carrare (PD)
Italia
Tel: +39 049.91.24.300
info@sweden-martina.com

Articoli correlati

La pasta ProphyCare® Hap, grazie alla sua formulazione contenente idrossiapatite, vanta efficaci proprietà rimineralizzanti


Aiutare i consumatori a fare scelte consapevoli senza scendere a compromessi: questa la chiave del percorso TePe verso una linea di prodotti a impazzo zero


L’impianto BTI CORE si presta a qualunque tipo di riabilitazione protesica scelta dal professionista.   Singola o multipla direttamente sulla testa dell’impianto, con...


Il pilastro transmucoso semplifica la procedura protesica a vantaggio del tessuto perimplantare


prodotti     25 Giugno 2021

One RECI by Micromega

Coltene presenta OneRECI by MicroMega, il sistema di strumenti reciprocanti mono paziente


Altri Articoli

Agorà del Lunedì     26 Luglio 2021

L’anno che verrà

Riflessioni del prof. Gagliani sul periodo trascorso e quello che verrà dal punto di vista dell’aggiornamento culturale e della professione


Oggi, a differenza di quanto ero Ministro, ci sono le condizioni per proporre un modello di odontoiatria sostenibile che integri pubblico e privato, si potrebbero trovare i fondi necessari ed il...

di Norberto Maccagno


Sarà possibile scaricarlo già dopo la prima dose, l’alternativa è il tampone. Ecco per cosa servirà e come ottenerlo


Chiarello: posticipare per consentire ai nostri consulenti di completare il conteggio delle nostre dichiarazioni


L’obiettivo dell’auto check-up è quello di sensibilizzarli sull’importanza di mantenere comportamenti sani per la tutela della salute, cominciando da bocca e denti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I rischi dell’implantologia “fai da te”