HOME - Prodotti
 
 
15 Marzo 2019

La nuova telecamera intraorale perfeziona l'impronta digitale

Dentsply Sirona Primescan


Quella che era solo una sensazione più di 30 anni fa, oggi è considerata una questione quasi scontata: la qualità dell’impronta intraorale digitale non è affatto inferiore a quella dell’impronta tradizionale1 ed è quindi considerata da un numero sempre maggiore di dentisti una validissima alternativa sia per l’impronta su dente singolo sia per l’intera mascella. Ormai 30 anni fa, Dentsply Sirona ha presentato CEREC, introducendo la tecnologia dell’impronta digitale nel mondo odontoiatrico. Oggi presenta Primescan, una telecamera intraorale che offre una tecnologia di acquisizione perfezionata garantendo una precisione di scansione senza precedenti.

Tutto ciò trova conferma in un nuovo studio dell'Università di Zurigo2. “I dentisti si aspettano da Dentsply Sirona prodotti e soluzioni che rendano il loro lavoro nello studio più facile, più sicuro e migliore” ha dichiarato il dott. Alexander Völcker, Group Vice President CAD/CAM & Orthodontics di Dentsply Sirona.

“Con Primescan, forniamo ora una risposta a un argomento importante negli studi odontoiatrici: la possibilità di un'impronta veloce e accurata, facile da gestire nella quotidianità dello studio, che fornisca risultati clinicamente affidabili e che sia semplicemente divertente da usare."


Scansione fino a 20 millimetri di profondità
Con Primescan, il sistema di acquisizione ottica è stato ulteriormente sviluppato: le superfici dentali vengono scansionate utilizzando sensori ad alta risoluzione e luce a onde corte; vengono inoltre acquisiti fino a un milione di pixel in 3D al secondo, i quali sono poi calcolati in modo più accurato che mai grazie all’analisi ottica del contrasto ad alta frequenza, procedura per la quale Dentsply Sirona è in attesa di brevetto.

Con Primescan è anche possibile effettuare la scansione di aree più profonde (fino a 20 mm), permettendo la presa di impronta digitale anche con preparazioni subgengivali o molto profonde. Vengono acquisite praticamente tutte le superfici dei denti direttamente nella risoluzione richiesta, anche durante la scansione da un angolo molto acuto. Primescan permette di effettuare scansioni in pochissimo tempo, offrendo un elevato livello di nitidezza anche in profondità e garantendo così un livello significativamente superiore di dettagli del modello 3D.

Per monitorare il processo di scansione in modo facile e agevole e per valutare immediatamente il modello, l’unità di acquisizione Primescan dispone di un moderno touchscreen che può essere inclinato per trovare sempre la posizione ergonomica ottimale. I dentisti hanno confermato il funzionamento intuitivo già dalle prime applicazioni e hanno elogiato il grande comfort molto apprezzato anche dai pazienti. Primescan è affidabile anche in fatto di sicurezza igienica: le aree critiche dal punto di vista igienico, spesso difficili da pulire, possono essere preparate in modo sicuro, rapido e semplice grazie alle superfici uniformi della telecamera e dell’unità di acquisizione.


Ampia gamma di applicazioni
La precisa tecnologia di acquisizione rende Primescan universalmente applicabile, poiché non solo produce immagini di elevata precisione delle superfici di denti naturali e preparazioni, ma cattura anche i materiali utilizzati nella pratica odontoiatrica con la massima precisione.

Gli implantologi, ad esempio, apprezzano la semplice impronta di mascelle edentule o con impianti, mentre gli ortodonzisti la scansione dettagliata dei tessuti molli (palato, frenulo). Grazie alla nuova tecnologia di scansione, l’impronta è molto veloce: bastano due o tre minuti per prendere l’intera impronta della mascella e realizzare il calcolo del modello.


Massima flessibilità per l'ulteriore elaborazione della scansione
Con Primescan, gli utenti possono sfruttare appieno il potenziale dei processi digitalizzati per un trattamento migliore. Un concetto modulare offre la soluzione giusta per ogni esigenza del clinico: il modello digitale 3D può essere trasmesso a un laboratorio tramite il nuovo software Connect (precedentemente denominato Sirona Connect) o ulteriormente elaborato in altri software, ad esempio per la pianificazione del trattamento in ortodonzia o implantologia.

Il nuovo Connect Case Center Inbox consente ai laboratori di tutto il mondo di collegarsi al Connect Case Center. I dati acquisiti da Primescan e da Omnicam 2.0 possono essere ricevuti e validati facilmente per ulteriori elaborazioni nei programmi e nei flussi di lavoro desiderati. In alternativa, il restauro può continuare a essere progettato e prodotto nello studio odontoiatrico ora con il nuovo software CEREC 5, con il suo design rinnovato e piacevole, la funzionalità touch intuitiva e la risoluzione dello schermo notevolmente migliorata.

Per informazioni

Numero Verde 800 310333 - www.dentsplysirona.com - Infoweb.italia@dentsplysirona.com

1Zimmermann M et al. Precision of guided scanning procedures for full-arch digital impressions in vivo. J Orofac Orthop 2017 Nov;78(6):466-71.

2Mehl A et al. Accuracy of complete- and partial-arch impressions of actual intraoral scanning systems in-vitro. Int J Comput Dent 2019, marzo.

    Articoli correlati

    Ha avuto inizio ieri a Las Vegas, Nevada, il congresso Dentsply Sirona World dal titolo “The Ultimate Dental Meeting” che propone una combinazione di relazioni, moduli di formazione clinica,...


    Grazie a una gamma completa di prodotti e soluzioni per tutte le fasi dell’implantologia, Dentsply Sirona Implants è costantemente impegnata a incrementare l’applicazione...


    Confermando la sua storia di successo in campo endodontico, Dentsply Sirona ha sviluppato un nuovo sistema di file rotanti a movimento continuo partendo dai risultati raggiunti...


    aziende     17 Giugno 2019

    Global Clinical Case Contest

    Dentsply Sirona ha presentato i risultati dell’edizione 2018/2019 del Global Clinical Case Contest, il concorso universitario mondiale che Dentsply organizza ogni anno, dal...


    Altri Articoli

    Nei giorni scorsi il Sole 24 Ore ha pubblicato un bilancio del primo anno di fatturazione elettronica, in realtà come spesso capita con la pubblica amministrazione i dati non sono proprio...

    di Norberto Maccagno


    Il racconto di un caso di odontoiatria legale consente alla dott.ssa Maria Sofia Rini di portare alcune considerazioni sul rapporto fiduciario medico paziente


    Per il presidente CAO Cuneo la questione è il diritto del paziente ad affrontare il pagamento come crede  e senza discriminare il privato verso il pubblico


    Organizzato per giovedì 23 gennaio 2020 da ANOMEC a Milano, un evento dal titolo: “Costi di gestione dello studio e convenzioni sanitarie: due realtà incompatibili?”


    Circolare FNOMCeO su novità dalla finanziaria. La Federazione mettere in guardia medici e dentisti sui rischi di non avere in studio il Pos


     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Corsi ECM

     
     
     
     
     
     

    I più letti

     
     

    Corsi, Convegni, Eventi

     
     
     
     
     
     
     
     

    Guarda i nostri video

    Guarda i nostri video

    Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni