HOME - Prodotti
 
 
15 Ottobre 2006

Scoprite la libertà accoppiata alla precisione

Cresco

Cesco2.JPGCesco2.JPG

Ponti avvitati su impianti

Quando si tratta di ponti avvitati su impianti, Cresco ™ è la scelta ideale per lo studio e il laboratorio. La passivazione, infatti, è sempre perfetta e con la massima libertà. Cresco è una soluzione immediata e semplice da usare che assicura una connessione passiva, a prescindere dal sistema implantare o dal materiale utilizzato.
 
A differenza di molte altre soluzioni protesiche, Cresco combina precisioning e saldatura al laser per assicurare una passivazione ideale tra la ricostruzione finale e gli impianti, eliminando gli stress meccanici dalla struttura. Inoltre, Cresco è indipendente della tipologia di struttura scelta e offre la massima libertà in termini di sistema implantare e materiale (titanio, leghe preziose e comuni).

Il metodo Cresco è perfettamente indicato per la maggior parte dei sistemi implantari, per esempio Astra Tech Implant System, Nobel Biocare, Straumann, 3i e Friadent e per materiali come titanio, leghe preziose e comuni. La maggior parte dei metodi di protesizzazione richiede pilastri intermedi per il fissaggio del lavoro finito agli impianti. Con gli API Kit di Cresco, la protesi può essere posizionata direttamente sull’impianto senza pilastri, con una sola vite per impianto. In tal modo si riducono il numero di componenti, i costi e la durata della procedura. Cresco consente l’angolazione dei fori per le viti, garantendo un ottimo risultato anche con impianti in posizione poco vantaggiosa. I fori per le viti possono essere angolati fino a 17°.

Grazie a queste caratteristiche, Cresco offre la massima flessibilità per poter compensare il posizionamento angolato dell’impianto, in caso di scarsa quantità e qualità dell’osso. Questo elimina il rischio di dover praticare fori di accesso in bocca, oppure in posizioni che comprometterebbero il risultato estetico. Con Cresco, il chirurgo e il protesista possono pianificare il caso sapendo che è possibile angolare i fori per le viti in sede di realizzazione della struttura protesica. Questo elimina anche l’esigenza di numerosi, complicati e costosi pilastri angolati, poiché è possibile lavorare direttamente a livello dell’impianto.

Articoli correlati

Il TMM3, terza generazione del motore chirurgico firmato IDI EVOLUTION, è la risposta più innovativa e avanzata ai problemi che ogni giorno i clinici devono affrontare nella...


Dentosan® offre soluzioni per ogni bisogno di prevenzione e mantenimento della salute orale: collutori con clorexidina 0,20% e 0,12%, anche nel pratico formato monodose, e...


Sono 2 i due collutori Biorepair® che sono stati eletti “Prodotto dell’Anno 2019” nell’ambito della quattordicesima edizione del Premio, riconoscimento che viene...


Grazie a 60 anni di know-how, Bien-Air Dental può fregiarsi oggi di un livello di affidabilità senza precedenti. L'azienda svizzera ha il piacere di svelare la turbina Tornado...


Altri Articoli

Quando la tecnologia elide l'imperfezione, nel rispetto dell'idea di tempo ben speso, è allora che la sintesi tra intelligenza artificiale e umana conquista vette altissime. Altrimenti si riduce ad...


“C’è ancora molta incertezza sulla questione dell’inquadramento contrattuale delle ASO per l’esenzione dall’obbligo di conseguimento dell’attestato di qualifica professionale previsto...


AIO sta valutando “molto concretamente” l’ipotesi di un ricorso al Tar Lazio, per modificare l’articolo 19 dell’Accordo Collettivo Nazionale degli Specialisti ambulatoriali con il Servizio...


Successo delle “Giornate in piazza di prevenzione orale”, progetto organizzato da UNID in alcune piazze italiane per promuovere salute orale, la correlazione tra le patologie odontoiatriche e le...


Si chiama “Costituente delle Idee” il progetto presentato dal PD che lo definisce “uno strumento per chiamare a raccolta una parte del Paese che vuole combattere”. “Dovrà essere una...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi