HOME - Prodotti
 
 
30 Settembre 2006

Immagini radiologiche di qualità

Kodak 8000 C

foto2b.JPGfoto2b.JPG
Comfort e vantaggi offerti dalla tecnologia “one shot”

Eastman Kodak Company ha introdotto nel sistema di radiologia panoramica e cefalometrica digitale KODAK 8000C importanti novità basate sulla propria esperienza nei settori dell’ottica, dell’elettronica e del software di imaging.Tra le novità, vi è la nuova lente ottica, sviluppata e prodotta da Kodak, che aumenta la sensibilità del recettore di immagini. Inoltre, vi sono i filtri digitali per l’ottimizzazione automatica delle immagini. Il nuovo design degli accessori per il posizionamento del paziente permettono di migliorare la qualità delle immagini e aumentano il comfort del paziente.

La nuova lente consente di ottenere immagini digitali più nitide e con una risoluzione maggiore. La nuova lente migliora inoltre la sensibilità del sistema, riducendo l’esposizione del paziente alle radiazioni.Per un uso ottimale dei nuovi componenti ottici, in grado di produrre immagini di eccezionale qualità, il nuovo programma di gestione immagini Kodak è dotato di filtri automatici che ottimizzano le immagini sia laterali sia frontali. I nuovi filtri sono stati studiati per consentire ai professionisti del settore odontoiatrico di eseguire tracciati più precisi in minor tempo.
 
Ottima la qualità delle immagini, in quanto è possibile ridurre la sfocatura causata dal movimento del paziente e migliorare la sovrapposizione delle strutture destra e sinistra del cranio.A differenza di altre soluzioni digitali disponibili sul mercato, il prodotto Kodak continua ad affidarsi ai vantaggi forniti dalla tecnologia “one shot”. Quest’innovativo approccio consente di acquisire l’immagine in poco più di un secondo, garantendo la possibilità di utilizzare lo stesso flusso di lavoro dei sistemi di pellicole esistenti, ma riducendo il rischio di ottenere immagini sfocate dovute al movimento del paziente e migliorando sensibilmente il comfort di quest’ultimo. La nuova lente migliora inoltre la sensibilità del sistema, riducendo l’esposizione del paziente alle radiazioni.

Articoli correlati

Da domani fino al 6 luglio, dedicato a odontoiatri e odontotecnici, una vera e propria innovazione nel settore, così come le soluzioni digitali Straumann che i professionisti potranno scoprire al...


aziende     19 Novembre 2020

Primo Digital Innovation Forum

Align Technology ospiterà l’incontro per aiutare i professionisti del settore a prepararsi al futuro dell’odontoiatria. L'appuntamento il 2-3 dicembre


La cementazione passiva è un fattore primario per il successo clinico a lungo termine e la sopravvivenza di una protesi dentale fissa (FDP) supportata da impianti. La scarsa...

di Lara Figini


Geass è l’azienda italiana che da oltre trent’anni punta sulla qualità e sull’innovazione tecnologica offrendo a tutti i professionisti del dentale soluzioni per...


L’introduzione delle tecnologie digitali nell’odontoiatria implanto-protesica ha permesso un miglioramento in termini di predicibilità dei risultati clinici e la riduzione...

di Carlo Monaco


Altri Articoli

Per questo ultimo DiDomenica prima della pausa estiva ho voluto incontrare la dott.ssa Donatella Di Pietrantonio, odontoiatria tra le scrittici italiane emergenti di questi anni.La dott.ssa Di...

di Norberto Maccagno


Ogni anno la multinazionale con il Global Clinical Case Contest premia gli studenti di tutto il mondo per i loro rimarchevoli successi nel settore dell’odontoiatria estetica. ...


Pratica commerciale scorretta l’accusa dell’Antitrust. L’indagine era partita dalla denuncia di Altroconsumo 


La comunità scientifica e la politica si stanno interrogando. Ecco per quali categorie potrebbe diventare realtà il richiamo 


Sarebbero tra il decreto 101 rispetto alle indicazioni della Commissione Europea. L’esperto di radioprotezione Giancarla Rossetti le segnala al Ministro della Salute con la richiesta di annullare...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio