HOME - Prodotti
 
 
30 Giugno 2006

Nuovi standard nel trattamento con il laser

SIROLaser

Sirona2.JPGSirona2.JPG
Ingombro minimo dell’apparecchio e manutenzione azzerata

L’utilizzo del laser in odontoiatria offre numerosi vantaggi, come per esempio la riduzione dell’emorragia e dei disturbi e degli edemi postoperatori Il laser a diodi offre ulteriori vantaggi e per questo Sirona (STD,Verona), nella costruzione di SIROLaser, ha optato proprio per questa tecnologia. Essa permette, per esempio ridurre al minimo l’ingombro dell’apparecchio per risparmiare il massimo dello spazio. Inoltre, i laser a diodi non richiedono manutenzione, ma al tempo stesso garantiscono notevoli prestazioni. I trattamenti endodontici pongono standard igienici elevati.

SIROLaser determina inoltre una riduzione efficace di germi e batteri, persino nei tubuli dentinali del canale radicolare difficilmente accessibili. Nel trattamento parodontale, SIROLaser può essere utilizzato come coadiuvante della terapia convenzionale per ridurre il numero di germi e batteri anche nelle tasche parodontali e sulle superfici degli impianti con colonizzazione batterica (perimplantite). SIROLaser è anche indicato per la modellazione gengivale e per la coagulazione del tessuto di granulazione.

SIROLaser è ideale per il trattamento chirurgico di denti e impianti coperti, nella frenulectomia, nella rimozione di fibromi e nella coagulazione di afte, herpes e decubito da protesi dentali. In questi casi il laser permette di accelerare notevolmente il processo di guarigione.

SIROLaser pone nuovi standard anche nell’utilizzo. Le fasi operative si svolgono sempre con la massima fluidità poiché in ogni momento è possibile navigare attraverso il menu ben strutturato. Basta un colpo d’occhio per controllare tutti i parametri terapeutici. La fibra laser flessibile permette di avere sempre una perfetta visione del campo operatorio. Il manipolo ergonomico è dotato di un interruttore a pulsante. Le punte per il manipolo sono disponibili in tre diverse angolazioni, permettendo così un trattamento ideale in tutto il cavo orale.

Articoli correlati

La perimplantite è stata definita “una condizione patologica” che si verifica nei tessuti intorno agli impianti dentali, caratterizzata da infiammazione del tessuto...

di Lara Figini


Fondazione Querini Stampalia

Il 2° Simposio Internazionale Gardalaser – dal titolo “Laser e odontoiatria d’eccellenza: lo stato dell’arte e prospettive future” – avrà luogo a Venezia il 20 e 21...


Negli ultimi due decenni, l’usura dello smalto antagonista ai nuovi materiali dentali è diventato un criterio importante nella valutazione di questi stessi materiali.Il...

di Lara Figini


Altri Articoli

Ha ragione il presidente della FNOMCeO Filippo Anelli quando all’Agenzia ANSA denuncia che “in una fase così delicata per il nostro Paese, con un'epidemia in corso e con una campagna...

di Norberto Maccagno


Attraverso il nuovo software OrisLab Q abbiamo simulato i nuovi adempimenti legati alla direttiva sui dispositivi medici in vigore dal 26 maggio


Il Presidente CAO Cosenza ricorre contro la proclamazione degli eletti a revisore dei conti FNOMCeO. “Una questione di principio per tutelare i diritti degli odontoiatri”          


Il Ministero della Salute emana una circolare sentito il parere del CTS. Non inficia l’efficacia della risposta immunitaria ma consente di aumentare il numero di immunizzati


A causa della pandemia da Covid-19, i casi di depressione sono aumentati notevolmente, forti ripercussioni anche per la salute orale


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Sileri rilancia il Tavolo Tecnico: è il luogo per discutere e concordare le risposte alle problematiche