HOME - Prodotti
 
 
15 Giugno 2006

La disinfezione tra laboratorio e studio

Sacti-med Pro-Tec

tecnodenta2.JPGtecnodenta2.JPG
Biocida contro batteri Gram+ e Gram-, funghi, alghe, virus lipofili

I manufatti protesici, intesi come ponti, corone fino alle protesi totali, sono dispositivi che spostandosi tra lo studio odontoiatrico e il laboratorio odontotecnico sono esposti al rischio di contaminazione e necessitano quindi di un trattamento disinfettante per assicurare all’operatore e al paziente la necessaria igiene. I lavori che arrivano dal laboratorio odontotecnico sono infatti solitamente consegnati montati su modelli in gesso o articolatori, alloggiati negli appositi contenitori o in buste, vengono conservati in studio fino all’arrivo del paziente, ma passano di mano in mano senza essere trattati da alcun disinfettante.

Sacti-med Pro-Tec ha colmato questa lacuna nelle procedure di disinfezione dello studio odontoiatrico. Sacti-med Pro-Tec (Mc Italia, Lainate) è un disinfettante certificato CE0546 per il trattamento di tutti i manufatti protesici in ceramica, oro-ceramica e ororesina in maniera sicura, con un’attività antimicrobica di buon livello e con azione biocida nei confronti di batteri Gram+ e Gram-, funghi, alghe, virus lipofili. Inoltre, è in grado di assicurare un’azione tubercolostatica e sporostatica. L’applicazione di Sacti-med Pro-Tec è pratica poiché il prodotto è confezionato in flaconi da 100 ml, con erogatore spray. Grazie all’alta capacità bagnante del liquido, è sufficiente una breve nebulizzazione di Sactimed Pro-Tec sul manufatto da trattare. Si lascia agire per qualche minuto e quindi si sciacqua.

Sacti-med Pro-Tec può essere utilizzato in abbinamento a Sacti-med Busta autosigillante, in carta medicale e specificamente studiata per la conservazione dei manufatti in questione. Il paziente sarà sicuramente colpito dalla cura con la quale la sua protesi, ponte o altro elemento saranno stati trattati se l’operatore avrà provveduto a disinfettarli e riporli nella busta. Sacti-med Busta autosigillante certifica infatti, stampato su un lato, che il manufatto è stato disinfettato con Sacti-med Pro-Tec e può essere personalizzata, firmata e “certificata” con il timbro dello studio. Sacti-med Pro-Tec in abbinamento con Sacti-med Busta autosigillante permettono di lavorare in sicurezza e danno contemporaneamente un indubbio vantaggio d’immagine allo studio odontoiatrico.

Articoli correlati

Lo scopo principale di una lampada è la fotopolimerizzazione dei materiali da restauro. Ma alcune lampade possono fare molto di più


Il composito VisCalor, indicato per tutte le classi di cavità, si basa sull’eccezionale tecnologia termoviscosa "Thermo-Viscous-Technology"


Eva con telecamera integrata FHD-4K dialoga con la plafoniera Siderea Sunlight e la luce preoperatoria TheiaTech® per il massimo comfort visivo


La massima libertà non si ottiene solo con uno scanner wireless, ma grazie a flussi di lavoro completi 


Costituiti da una ceramica in disilicato di litio evoluto si distinguono per lavorazione veloce, estetica straordinaria e resistenza elevata


Altri Articoli

Ad aprire le lezioni il prof. Carlo Guastamacchia. Ancora la possibilità di iscriversi ad una full immersion di tre giorno a gennaio


Il doppio libro sulla Restaurativa Adesiva dei settori latero-posteriori supera le 2 mila copie vendute. Albonetti (EDRA), merito della qualità e professionalità dell’Autore


Discordanti le indicazioni del Governo e quelle NHS. Per la British dental Association poca chiarezza che penalizza il paziente


Studi odontoiatrici ma anche laboratori odontotecnici devono “proteggere” i dati sensibili dei pazienti conservati nei computer e device. Il Garante pubblica un utile vademecum 


Si è tenuto sabato 9 ottobre 2021 nella splendida cornice di Villa Branca a Mercatale Val di Pesa (Firenze), l’Assemblea Annuale di APA,(Amici Per l’Africa) che si occupa del Soccorso Odonto...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio