HOME - Prodotti
 
 
15 Giugno 2006

La disinfezione tra laboratorio e studio

Sacti-med Pro-Tec

tecnodenta2.JPGtecnodenta2.JPG
Biocida contro batteri Gram+ e Gram-, funghi, alghe, virus lipofili

I manufatti protesici, intesi come ponti, corone fino alle protesi totali, sono dispositivi che spostandosi tra lo studio odontoiatrico e il laboratorio odontotecnico sono esposti al rischio di contaminazione e necessitano quindi di un trattamento disinfettante per assicurare all’operatore e al paziente la necessaria igiene. I lavori che arrivano dal laboratorio odontotecnico sono infatti solitamente consegnati montati su modelli in gesso o articolatori, alloggiati negli appositi contenitori o in buste, vengono conservati in studio fino all’arrivo del paziente, ma passano di mano in mano senza essere trattati da alcun disinfettante.

Sacti-med Pro-Tec ha colmato questa lacuna nelle procedure di disinfezione dello studio odontoiatrico. Sacti-med Pro-Tec (Mc Italia, Lainate) è un disinfettante certificato CE0546 per il trattamento di tutti i manufatti protesici in ceramica, oro-ceramica e ororesina in maniera sicura, con un’attività antimicrobica di buon livello e con azione biocida nei confronti di batteri Gram+ e Gram-, funghi, alghe, virus lipofili. Inoltre, è in grado di assicurare un’azione tubercolostatica e sporostatica. L’applicazione di Sacti-med Pro-Tec è pratica poiché il prodotto è confezionato in flaconi da 100 ml, con erogatore spray. Grazie all’alta capacità bagnante del liquido, è sufficiente una breve nebulizzazione di Sactimed Pro-Tec sul manufatto da trattare. Si lascia agire per qualche minuto e quindi si sciacqua.

Sacti-med Pro-Tec può essere utilizzato in abbinamento a Sacti-med Busta autosigillante, in carta medicale e specificamente studiata per la conservazione dei manufatti in questione. Il paziente sarà sicuramente colpito dalla cura con la quale la sua protesi, ponte o altro elemento saranno stati trattati se l’operatore avrà provveduto a disinfettarli e riporli nella busta. Sacti-med Busta autosigillante certifica infatti, stampato su un lato, che il manufatto è stato disinfettato con Sacti-med Pro-Tec e può essere personalizzata, firmata e “certificata” con il timbro dello studio. Sacti-med Pro-Tec in abbinamento con Sacti-med Busta autosigillante permettono di lavorare in sicurezza e danno contemporaneamente un indubbio vantaggio d’immagine allo studio odontoiatrico.

Articoli correlati

Efficace azione antisettica grazie all’associazione fra un collutorio agli oli essenziali e il cetilpiridinio cloruro


L’ottima maneggevolezza di x-tra fil e il ridotto tempo di applicazione di Futurabond U contribuiscono ad una eccellente efficienza economica realizzando il restauro


Il nuovo Sensodyne Sensibilità&Gengive dona sollievo dalla sensibilità dentale e aiuta a mantenere le gengive sane


TePe ha ridotto la carbon footprint dell’80%, senza compromettere qualità, efficienza o design del prodotto


La pasta per la profilassi di VOCO è disponibile anche nei gusti “ciliegia” e “caramello”


Altri Articoli

Rimangono in vigore sia le indicazioni operative che quelle per prevenire la legionella nei riuniti. Fino al 6 aprile stretta sulla scuola, si attendono interventi sui congedi parentali anche per i...


UNID Lazio: siamo operatori sanitari ma dimenticati dal piano vaccinale anti Covid-19 della Regione 


Per la Corte europea la direttiva 2005/36/CE, come modificata dalla direttiva 2013/55/UE, non osta a una normativa che ammette la possibilità di un accesso parziale ad una delle professioni...


Il Ministero ha indicato le date di svolgimento dei test d’ingresso alle facoltà con numero programmato. Ecco il quadro completo, compresi gli atenei privati


Con una lettera al Ministero vengono offerti ambulatori e personale per far fronte all’emergenza sanitaria in corso e viene chiesto di autorizzare gli odontoiatri a somministrare le dosi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP